La Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente opera su tutto il territorio nazionale, tramite i suoi volontari, per promuovere il riconoscimento dei diritti degli animali e la tutela dell’ambiente.

Ecco gli obiettivi del nuovo direttivo

Il giorno 1 aprile è stato nominato un nuovo direttivo per la sezione LE.I.D.A.A. Monza e Brianza: Presidente Barbara Zizza, Vicepresidente Chiara Nogarotto e Tesoriere Raffaella Pirovano. La Lega Italiana Difesa Animali è un’associazione senza fini di lucro ed è stata fondata dal suo attuale presidente, Michela Vittoria Brambilla. “Siamo felicissime di rappresentare LE.I.D.A.A. sul territorio – hanno dichiarato le responsabili della sezione – Per noi, la tutela degli animali e dell’ambiente è sempre stata la priorità: porteremo avanti concretamente su Monza e Brianza il nome della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, affiancando l’operato della rinnovata associazione a quello che il Movimento Animalista Monza e Brianza continuerà a svolgere. Vogliamo ringraziare tutte le persone che apprezzano il lavoro svolto finora e che hanno già deciso di aderire alla nuova sezione LE.I.D.A.A. Chi volesse conoscerci e sostenerci nelle nostre attività, può inviare una mail a monzahinterland@leidaa.info. “È appena stata creata anche una nuova pagina Facebook @leidaamonzabrianza – hanno proseguito le nuove responsabili -Sarà più ricca di contenuti e non riporterà solamente le notizie del territorio e la nostra attività, ma conterrà aneddoti, curiosità e informazioni riguardanti l’ambiente e i nostri amici animali. Ci occuperemo in particolar modo di difesa dei selvatici e conservazione della natura, lotta al bracconaggio, tutela delle colonie feline, maltrattamento di animali e utilizzo degli animali nei circhi, senza dimenticare la piaga degli avvelenamenti. Vogliamo collaborare con le associazioni del territorio, ma anche raccogliere aiuti per il Sud Italia, dove dilaga il randagismo. Dal punto di vista ambientale ci concentreremo soprattutto su inquinamento e riciclo, realizzando iniziative di pulizia del verde pubblico e conferenze di sensibilizzazione con esperti del settore”.