Sarà presentata sabato pomeriggio in biblioteca a Carate Brianza l’edizione 2019 della Befana sul Lambro.

Appuntamento alla vigilia della Epifania

Dal 1987 l’arrivo della Befana sulle acque del fiume Lambro la vigilia dell’Epifania (il 5 gennaio) è diventata una teatralizzazione che si svolge nei pressi del ponte di Agliate dove si radunano centinaia di famiglie e bambini.  Sabato 15 dicembre  alle ore 17, in biblioteca,  Enrico Mason e il suo staff di collaboratori della Commissione Cultura Alternativa presenteranno le novità e il tema dell’edizione numero 32. Tema di quest’anno sarà la parola.

“Contro l’usura delle parola, – spiega il besanese Mario Vergani, filosofo dell’Università Bicocca di Milano e collaboratore dell’evento – a ripetizione formale e vuota del “si dice”; contro la parola che è specchio e riflesso del già dato e dunque contro la parola della violenza e del dominio. È insofferente rispetto alle parole dominanti. Alle parole rapide e senza riflessione, parole d’odio: offese e insulti razzisti, a sfondo sessuale, ingiurie contro le minoranze, pregiudizi rivolti ai più deboli. Sono parole che si vogliono sovrane e perciò paranoiche, atti incendiari che disumanizzano l’altro e legittimano la violenza. Buone solo per comandare e obbedire: sono parole nere! Diciamo che non sono rispettose. Né rispettano l’altro, né rispettano la realtà o, se vogliamo spendere un termine più alto, la verità. Sono così parole avvelenate: non accettano la legge del tempo che ogni riflessione richiede, non hanno la pazienza necessaria all’argomento complesso, né la prudenza nella scelta, né la parsimonia nell’uso. Me ne frego, tiro dritto! E così le parole vengono sprecate… le parole della pubblicità, della propaganda e dello slogan”.

Leggi anche:  Sciopero Ryanair 22 e 23 agosto: disagi per chi rientra dalle vacanze

Nel pomeriggio sono previsti anche gli interventi del documentarista Puccy Paleari con una riflessione in ricordo del padre Gottardo Blasich, gesuita impegnato nella animazione nelle scuole (e a cui sarà dedicata la Befana) e di Andrea Magnoni, neurologo di Carate Brianza, che presenterà la canzone realizzata per l’edizione 2019 della Befana sul Lambro.