Besanino: Lega, Forza Italia, Pd, Grillini e pendolari a confronto. Si è svolta questo pomeriggio, al Pirellone, la prima riunione del tavolo tematico  dedicato alle problematiche della linea S7.

“E’ una linea dalle potenzialità enormi. Servono investimenti per migliorare il servizio e risolvere le criticità”, ha commentato al termine dei lavori il consigliere regionale del Carroccio Alessandro Corbetta. Sua l’idea di riunire i colleghi di Monza e Brianza e Lecco.

Besanino tavola rotonda
Consiglieri regionali e pendolari al lavoro

Besanino: tavolo di confronto in Regione

Si è conclusa la prima riunione del tavolo tematico dedicato alle problematiche del Besanino. All’incontro hanno partecipato consiglieri regionali del centrodestra e del centrosinistra: Raffaele Straniero (Pd), Gigi Ponti (Pd), Mauro Piazza (Forza Italia), Antonello Formenti (Lega), Andrea Monti (Lega), Marco Fumagalli (M5S). Oltre a Corbetta e ad Alberto Viganò, portavoce del comitato pendolari della Lecco-Molteno-Milano.

“La linea S7 racchiude in sé una enorme potenzialità. Ho voluto con l’incontro di oggi riunire rappresentanti di maggioranza e opposizione per creare una sorta di “lobby” territoriale e portare avanti una proposta unitaria di potenziamento della tratta e di miglioramento del servizio. Con l’obiettivo anche di creare nuove opportunità per il territorio dal punto di vista turistico”, ha affermato Corbetta.

Leggi anche:  Festa della Lombardia, i giovani della Brianza al Pirellone

“Il primo obiettivo resta quello di  mettere a posto i disagi dovuti ai guasti ai passaggi a livello. Nel 2018 sono intollerabili, portano ritardi e cancellazioni e mandano in tilt il traffico su gomma. Chiederemo subito a Rfi un incontro per avere risposte immediate su questa problematica, che non possiamo tollerare su una linea che deve essere un fiore all’occhiello della Lombardia e non lasciata così com’è dall’ente gestore”.

“Chiediamo più investimenti – ha concluso Corbetta –  e che il servizio funzioni, nell’ottica di potenziare tutta la tratta per servire i cittadini brianzoli e quelli della provincia di Lecco”.