Biassono: esposto per il nuovo Comandante

Biassono: l’esposto sul Comandante della Polizia locale

Un presunto danno erariale e un presunto abuso d’ufficio da parte del Comune di Biassono. Questo, in poche parole, il contenuto della lettera inviata alla Corte dei Conti, alla Procura della Repubblica regionale e a quella di Monza, riguardo alla scelta del nuovo Comandante, Mario Roberto Girelli.

La foto con la divisa da SS di Piacentini

Tutto inizia nel gennaio 2017 quando l’allora Comandante dei vigili Giorgio Piacentini pubblica sul suo profilo Facebook una foto con addosso una divisa delle SS scatenando polemiche a non finire.

Biassono

Demansionato dal Sindaco

A nulla sono valse le spiegazioni del Comandante, amante delle rievocazioni storiche. Piacentini precisò che si trattava di “una divisa da “Hauptscharfuhrer” (maggiore) della “Freiwillige Division Wallonien”. Ovvero una formazione paramilitare nazista costituita su base volontaria in Vallonia.

Nuovo ruolo a Comandante esterno

Il gesto portò comunque l’Amministrazione, e più precisamente il SindacoLuciano Casiraghi, a demansionarlo e a sostituirlo temporaneamente con Mario Roberto Girelli, già Comandante della Polizia del Parco delle Groane. Inizialmente con un contratto fino al 30 aprile 2017, rinnovato poi fino al 31 dicembre 2017.

Leggi anche:  Malore e caduta, due persone soccorse nella stessa via

Il Comune non ha agito correttamente

Secondo quanto riportato sulla lettera il Comune non avrebbe agito correttamente. In particolare scegliendo un comandante esterno e non un agente interno di Biassono, nonostante ci fosse personale titolato per ricoprire quel ruolo.

Nella lettera viene ribadita la possibilità di poter scegliere il nuovo Comandante in seno all’organico della Polizia locale. Adesso si attende la replica da parte dell’Amministrazione.