Un successo la Festa in piazza che si è svolta nel fine settimana a Biassono. Tantissimi gli eventi organizzati dall’Amministrazione comunale, dalla parrocchia e dalle associazioni locali.

Un successo la Festa in piazza

Quattro giorni, da venerdì 21 a lunedì 24 settembre, ricchi di numerose iniziative in occasione della Festa patronale della Madonna della Cintura. In piazza Libertà erano presenti gli stand di prodotti tipici della Sardegna. In largo Pontida giochi e attrazioni, in particolare le giostre.

Soddisfatto il sindaco Luciano Casiraghi

“È stata una festa di Biassono speciale e intensa – spiega il borgomastro Luciano Casiraghi – Un ringraziamento particolare lo rivolgo a tutto il mondo del volontariato di Biassono perché anche in questa occasione ha dimostrato la passione che ha per il paese in cui vive ogni giorno. Molte sono state le attività di intrattenimento che si sono susseguite in questa tre giorni. Quest’anno abbiamo inoltre voluto, in modo deciso, riportare le giostre in centro paese. Ciò dare un ulteriore senso di festa, ma anche per renderle più sicure ai tanti ragazzi che non hanno dovuto dirigersi verso l’area industriale. È stata una sfida e allo stesso tempo una scommessa perché lunedì sera la piazza doveva essere libera per il mercato cittadino del giorno dopo. Un ringraziamento quindi anche ai proprietari delle giostre che con professionalità e serietà hanno rispettato gli accordi presi con l’Amministrazione”.

L’assessore Paola Gregato

“Portare la festa in centro paese è stato un valore aggiunto – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Sport e Tempo libero, Paola Gregato – Già l’oratorio fa molto e noi abbiamo pensato di dare ancora più visibilità alla patronale convolgendo tutto il paese. Abbiamo lavorato tanto allo scopo di promuovere iniziative che coinvolgessero le associazioni del territorio. Ville Aperte, la mostra sul tombolo, i sardi in piazza, e dulcis in fundo, le giostre in piazza. Sono stati tutti contenti,a parte qualche disagio dal punto di vista viabilistico per chi abita nella zona, e siamo stati favoriti anche dal tempo. Tirando le somme la bilancia pesa sicuramente dalla parte della positività. Un bel lavoro di collaborazione tra noi e la parrocchia. Abbiamo chiuso la festa lunedì con uno spettacolo di luci e musica nei giardini di Villa Verri molto gradito e apprezzato, che abbiamo dovuto replicare”.

Eventi dedicati all’esploratore Osculati

Presso i giardini di Villa Verri sono state esposte le opere realizzate dagli artisti del Gruppo Pittori Biassonesi dedicate ai viaggi del famoso esploratore biassonese Gaetano Osculati. Presente anche l’associazione culturale “Gaetano Osculati” che ha organizzato una manifestazione dedicata all’illustre esploratore omonimo dal titolo “Talent Garden – Be Creative”. Percorsi sensoriali legati alle esplorazioni amazzoniche. In serata è andata in scena una narrazione multimediale. E ancora. La mostra dedicata al fumetto allestita dal Gral.

Leggi anche:  Trattore in fiamme a Biassono, intervengono Carabinieri e pompieri FOTO E VIDEO

Una mostra su Madre Teresa di Calcutta

Inaugurata sabato pomeriggio una mostra dedicata alla religiosa, premio Nobel per la Pace, che ha dedicato la sua vita ai poveri. Allestita presso la cappella San Francesco in chiesa parrocchiale. La mostra rimarrà aperta fino a domenica 30 settembre. In piazza San Francesco si è esibito il Corpo Musicale Biassonese. Domenica monsignor Giampiero Crippa ha ricordato il 60esimo di ordinazione sacerdotale. Al termine sfilata in oratorio con la banda e le majorettes. In oratorio attività ricreative e ludiche per bambini e famiglie e gli stand delle associazioni locali.

Ville Aperte in Brianza

Domenica 30 settembre il Museo Civico “Carlo Verri” e il palazzo Ca’ de Bossi saranno aperti al pubblico. Il Museo sarà aperto per visite libere e con ingresso gratuito dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. I visitatori potranno così ammirare una delle raccolte più ricche e interessanti del territorio brianteo. Che vanta pezzi databili al Paleolitico e Neolitico. Notevole è anche la sezione numismatica e quella etnografica con oggetti d’antico uso quotidiano. Ca’ dei Bossi sarà aperta dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 al costo di 3 euro. Per informazioni consultare il sito di Ville Aperte.

In scena la “Rinascita”

“Succed a porta Volta” – “Al Gigi ghe campana i pèe”. Due atti unici nel cortile di Villa Verri organizzati dall’associazione “Amici del Borgo”. In scena il gruppo teatrale dialettale “Rinascita”.

Giochi di luce

Dopo il successo dello scorso anno anche quest’anno la facciata di Villa Verri è stata la protagonista di giochi di luci e immagini, accompagnate da musiche e suoni. Un’iniziativa promossa dal Comune di Biassono, in particolare dall’assessore alla Cultura, Sport e Tempo libero, Paola Gregato.