La morte improvvisa di Graziano Borgonovo ha sconvolto l’intera Binzago di Cesano Maderno. Cinquantadue anni il 14 giugno, il volontario si è spento nel sonno, nella notte tra sabato e domenica.

Binzago sconvolta per la morte improvvisa del volontario

Borgonovo è morto all’improvviso nella casa di Camnago di Lentate dove abitava con la moglie Sonia e le figlie Cloe ed Erica. Titolare, con il fratello Alessandro, dello storico Mobilificio Binzaghese, era un volontario dell’oratorio di Binzago, dove per anni aveva anche allenato i ragazzi della Pob Binzago. Solare e generoso, dava anche una mano alla Pro loco “Amici di Binzago”.

Amici increduli

Increduli e sconvolti gli amici che di lui amavano l’energia travolgente e la risata contagiosa. Gli stessi che ieri sera, domenica, si sono riuniti con il passaparola nella chiesa parrocchiale di Binzago per una messa di suffragio. “Bistecca”, lo chiamavano, affibbiandogli il nomignolo con cui lui salutava tutti. “Ti ricorderemo con il sorriso”, la promessa.

Leggi anche:  Obbligo di gomme da neve o catene a bordo su otto strade provinciali L'ELENCO

Per anni in panchina per la Pob Binzago

Borgonovo era uno dei volontari del bar dell’oratorio di Binzago e per anni aveva allenato (ed educato) i ragazzi del 2002-2003 della Pob Binzago calcio. Era anche molto legato al settore basket: seguiva le ragazze della Open ed era uno degli “Sbandati”, i tifosi della Prima squadra.

Domani l’ultimo saluto

Domani, martedì, alle 15, il funerale nella chiesa parrocchiale della Beata Vergine Immacolata di Binzago.

Il ricordo degli amici del volontario sul Giornale di Seregno in edicola domani.