Festa grande a Briosco, Giussano e Renate per i preti novelli. Dopo l’ordinazione presbiterale di ieri mattina, sabato, in Duomo a Milano, questa mattina don Alessandro Viganò, don Luca Longoni e don Alberto Miggiano hanno celebrato la loro prima messa nelle parrocchie di appartenenza. Un fiume di gente ha affollato le chiese per far sentire l’affetto nei confronti di questi tre “credenti divenuti apostoli”.

Ieri la cerimonia in Duomo

Ieri mattina, in un Duomo gremito di parenti, amici e fedeli, l’arcivescovo Mario Delpini  ha conferito l’ordinazione presbiterale a quindici neo sacerdoti ambrosiani, tra i quali c’erano il brioschese don Alessandro, il giussanese don Luca e il renatese don Alberto.  Concelebranti con il vescovo che ha presieduto il rito, duecento presbiteri, oltre  al cardinale Angelo Scola, arcivescovo emerito.

“Continuate a essere lieti nella speranza – le parole del porporato – non lasciatevi rubare la gioia, ricordatevi di essere preti contenti. Non lasciatevi vincere dall’amarezza, dallo scoraggiamento, dalla consuetudine, dal sospetto di non essere abbastanza apprezzati e valorizzati dai superiori”.

Oggi la prima messa

Questa mattina, domenica, le chiese parrocchiali di Briosco, Giussano e Renate hanno accolto una fiumana di fedeli – tra i quali anche i neo eletti sindaci – per la prima messa dei novelli don.

Leggi anche:  Giussano, si ribalta in auto mentre fa lezioni di guida con la mamma

“Don Alberto, sei il segno dell’amore di Dio”, ha aperto la cerimonia nella parrocchiale dei Santi Donato e Carpoforo il parroco di Renate, don Antonio Bertolaso.

Chi sono

Il brioschese don Alessandrro Viganò, classe 1991, è laureato in Ingegneria meccanica. Ha coltivato la sua passione per il calcio anche in seminario. L’immediato futuro lo vedrà impegnato nella gestione dei giovani e dell’oratorio feriale di Legnano.

Don Luca Longoni è originario di Giussano e nel 2013 aveva lasciato il lavoro da fisioterapista per seguire la vocazione. A stargli accanto anche in questo fine settimana tanto speciale la sorella, i genitori, le adorate nipotine, gli amici e i volontari della Croce Bianca di cui il ragazzo ha fatto parte.

Come don Alessandro, anche don Alberto Miggiano, 33 anni, ha una laurea in Ingegneria in tasca. Questa mattina la “sua” Brianza Parade Band di Veduggio, della quale è stato membro e direttore, ha suonato per lui.