Il Cai di Carate Brianza in Val Brembana per il tradizionale appuntamento del Natale Alpino.

La rappresentazione a Mezzoldo

Esattamente venti anni dopo, il Club alpino di Carate Brianza si è recato domenica 6 gennaio, giorno della Epifania, a Mezzoldo per la manifestazione del Natale Alpino. Mezzoldo è un piccolo paese in Val Brembana proprio al di sotto del Passo San Marco che conta poco più di 150 abitanti. Malgrado il piccolo nucleo abitativo di questo paesino, la 59esima edizione del Natale Alpino ha avuto un grande successo.

Partiti da Carate in mattinata con un pullman, i partecipanti sono stati accolti a Mezzoldo da un gruppo di organizzatori che ha offerto loro un caldo benvenuto con the e biscotti. Nella sala di accoglienza caratesi  e abitanti del luogo hanno così potuto indossare i vestiti tradizionali del presepe. Pastorelli, Re Magi, la Sacra Famiglia, donne e uomini in caratteristici costumi hanno iniziato la sfilata in paese.

Con loro anche i musicanti con zampogna, piffero e fisarmonica che hanno intonato musiche natalizie. Lungo il percorso, sono state preparate dai residenti alcune scene rappresentanti le antiche tradizioni del paese, il taglialegna, le filatrici di lana, le lavandaie, il burraio, la vecchia casa cantoniera con allestito al suo interno un presepe. Al termine della sfilata, un piccolo concerto, fatto da un gruppo di uomini con una caratteristica cintura a cui erano appesi campanacci di varie dimensioni. Infine il corteo si è portato alla chiesa per partecipare alla Santa Messa celebrata dal parroco. Terminata la funzione religiosa, i Re Magi con la Sacra Famiglia si sono recati presso alcuni anziani per portare loro un saluto e un piccolo regalo. La giornata è poi terminata presso il ristorante dove oltre 70 persone tra caratesi e locali, hanno potuto pranzare gustando tipici prodotti locali. Presenti durante la giornata il Parroco del paese e gli organizzatori della comunità di Mezzoldo oltre alla nostra rappresentanza comunale con il vicesindaco Giovanni Fumagalli e l’assessore ai servizi sociali Cristina Camesasca. Il presidente del Cai Francesco Meregalli ha quindi concluso con i dovuti ringraziamenti ai partecipanti ma soprattutto agli organizzatori della giornata per l’accoglienza e per l’ottimo allestimento delle postazioni storiche lungo il percorso seguito dal corteo.

Leggi anche:  Escherichia coli troppo alti: due spiagge non balneabili sul Lago

Qui il video, realizzato dal caratese Giorgio Riva.