Un altro cane libero in strada

Sembra ormai un’abitudine condurre i cani senza guinzaglio a Monza, nel quartiere San Fruttuoso. Dopo che venerdì scorso un cane Amstaff aveva terrorizzato il quartiere, ieri pomeriggio la scena si è riproposta.

Questa volta si è trattato di un cane di grossa taglia bianco e nero senza alcun guinzaglio in via Risorgimento 16 davanti al Bar Trattoria. L’animale era in compagnia della padrona che era seduta a un tavolino del bar e si muoveva lì vicino indisturbato senza alcun guinzaglio.

Una mamma chiede di legarlo

Una mamma che passava di  lì con il suo bambino e il cagnolino regolarmente al guinzaglio ha dovuto chiedere a un passante di invitare gentilmente la padrona del cane a legarlo per consentirle il passaggio in sicurezza sul marciapiede. Il cane non aveva il fare aggressivo, ma le regole sulla conduzione degli animali al guinzaglio sono chiare.

La padrona risponde male

Alla richiesta di mettere il guinzaglio al cane, la padrona ha reagito male.

Leggi anche:  Muggiò esprime il cordoglio a Genova e sospende le iniziative

Non solo non ha tirato fuori alcun guinzaglio, ma ha preferito tenere l’animale per il collare solo qualche minuto finché la mamma non è passata vicino con il passeggino. Quindi ha anche protestato. “Lei pensi al suo cane che io penso al mio”.

E quando la mamma continuava a ripetere che il cane in Italia va condotto al guinzaglio, si è anche sentita rispondere: “Lei pensi ai fatti suoi”.

Sul posto la Polizia locale

Avvertita dell’episodio, la Polizia locale è giunta sul posto per comminare una multa alla padrone del cane, ma purtroppo della signora non c’era già più traccia.

Condurre il cane senza guinzaglio può far rischiare un verbale che va dalle 50 euro ma può arrivare anche a 300 e i controlli, secondo quanto hanno fatto sapere dal comando di Polizia locale sono stati intensificati proprio a San Fruttuoso nell’ultimo periodo.

Lì infatti, a detta degli agenti, l’abitudine di tenerli liberi pare essere difficile da estirpare.