Chiude un altro negozio a Carate Brianza, il titolare dopo quasi venticinque anni è in corsa per diventare sindaco.

Da un quarto di secolo in via Dante Cesana

Anche il negozio di gadget e articoli per regali «Mi ritorni in mente» sta per chiudere. Angelo Galletti, 69 anni, di Muggiò, titolare del negozio di via Dante Cesana a Carate, abbasserrà la saracinesca il prossimo 31 marzo.
Si conclude così, dopo un quarto di secolo, l’esperienza caratese di un uomo che, dopo aver lavorato per lunghi anni come impiegato al comune di Muggiò, era approdato in città allestendo un simpatico punto di vendita con articoli di ogni tipo, dai gioielli ai capi di abbigliamento, dalle borse sportive alle maglie dei calciatori di tutto il mondo, dalle agende personalizzate alla cancelleria firmata.

Il futuro? Le elezioni amministrative a Muggiò

Ma quello che caratterizzava il negozio erano le banconote fuori corso della lira incorniciate in un quadro e sempre puntualmente esposte e le monete d’argento da 500 lire in vetrina tanto da catalizzare la curiosità dei passanti per il centro e richiamare l’interesse dei collezionisti. Ma Galletti non è un venditore di monete ma un grande collezionista che ogni domenica mattina è facile incrociare nella centralissima via Armorari a Milano per cambiare monete, banconote e miniassegni.
Il futuro? Le prossime elezioni amministrative a Muggiò, dove Galletti è il candidato sul quale la Lega ha già puntato da mesi per conquistare la poltrona di sindaco e del Comune oggi amministrato da una Giunta di centrosinistra.