BrianzAcque da lunedì 14 ottobre introdurrà un nuovo sistema per l’erogazione dalla casette dell’acqua a Bernareggio.

Tutte le novità delle casette dell’acqua

Non si utilizzerà più la tessera sanitaria come fatto fino ad ora, ma per prelevare acqua presso la casetta dell’Acqua si potrà acquistare l’apposita tessera presso il totem collocato a Palazzo Landriani, all’ingresso degli Uffici della Polizia Locale. Il totem eroga le tessere al costo di 3 euro senza credito, quindi per il solo costo della tessera: il costo dell’acqua sarà di 5 centesimi al litro e potrà essere utilizzata fino all’esaurimento del credito. Con la tessera è possibile usufruire di tutte le Casette dell’Acqua della Provincia (info su www.brianzacque.it).

Risparmio sui costi e per l’ambiente

La Casette dell’Acqua producono acqua naturalizzata a temperatura ambiente, refrigerata e refrigerata gassata. Si tratta di un servizio a chilometro zero: l’acqua arriva direttamente pura e di qualità e viene controllata e monitorata periodicamente dai tecnici del consorzio. Prendendola direttamente dalla fonte non c’è trasporto su autoarticolati; usando bottiglie di vetro si contribuisce a ridurre l’impatto ambientale legato al quantitativo di plastica da smaltire.

Leggi anche:  Run4Piro 2019: in Autodromo si corre per la ricerca oncologica in memoria di Fabrizio Pirovano

Per info: BrianzAcque – 800.005.191 – numero Verde gratuito, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30, sabato dalle 8.30 alle 13.30 per informazioni, assistenza, svolgimento pratiche e disservizio casette dell’acqua.