Ha cercato in tutti i modi di raggirare i fedeli, al termine della messa, e di farsi cambiare 50 euro falsi in banconote da 10 e 20 euro per poter  fare una offerta ad una onlus che chiedeva soldi sul sagrato della Chiesa.

L’episodio è avvenuto domenica scorsa una manciata di minuti poco prima dell’inizio della messa delle ore 10.30 nella parrocchia Maria Nascente di Bernate, ad Arcore.

La truffa è già stata denunciata alle forze dell’ordine da parte del vicario parrocchiale don Renato Vertemara anche se del truffatore nessuna traccia.

I fatti

Domenica mattina, nella parrocchia di Bernate, era presente una onlus che, con il permesso di don Renato, si era posizionata con il proprio gazebo all’uscita della chiesa per raccogliere offerte per il sodalizio.

E al termine della celebrazione uno degli esponenti della onlus è salito anche sul pulpito per invitare i fedeli presenti a messa ad un atto di generosità nei loro confronti, spiegando le finalità dell’offerta.

Leggi anche:  I carabinieri di Arcore si mettono in ascolto della cittadinanza

Il truffatore è entrato in azione al termine della messa

Il truffatore, fiutata la possibilità di truffare i fedeli, è entrato in azione al termine della messa. Approfittando della presenza della onlus sul sagrato della chiesa, ha avvicinato alcuni fedeli intenti ad uscire dalla chiesa.

E mentre teneva tra le mani una banconota da 50 euro, poi risultate false, ha cercato di farsele cambiare con dei tagli più piccoli, accampando la scusa che voleva donare soldi alla onlus.

Purtroppo qualche signora ci è cascata e si è ritrovata in mano una banconota falsa.

Episodio denunciato ai carabinieri

L’episodio è stato raccontato a don Renato il quale ha immediatamente sporto denuncia ai carabinieri della stazione di via Edison, anche se del truffatore nessuna traccia.