Chiesa in festa con la storica pesca di beneficenza. Non poteva mancare anche quest’anno la tradizionale pesca di beneficenza in occasione della festa della Madonna a Vimercate. Ieri pomeriggio l’apertura dell’attività con lo storico gruppo di volontari ed il taglio del nastro da parte del parroco don Mirko Bellora. Una festa compatronale che ogni 7 ottobre vede la comunità riunirsi per la memoria della Beata Vergine del Rosario a cui sono dedicati il santuario vimercatese e l’intera comunità pastorale di Vimercate e Burago Molgora.

La pesca e i premi

La pesca di beneficenza si svolge ormai da oltre 50 anni seppur, come accusano i volontari, nell’ultimo periodo si registri un calo di partecipazione. Ma è ancora forte e decisa la determinazione dei volontari che portano avanti un pezzo di storia della città. L’iniziativa infatti era già presente presso il vecchio oratorio della città, che era situato nell’attuale piazza Giovanni Paolo II, in seguito trasferita sotto ai portici di piazza Unità d’Italia e solo negli ultimi anni nell’attuale sede di via S. Marta, accanto al santuario. Inaugurata ieri da don Mirko, la pesca sarà aperta oggi fino alle 19 quando verrà svolta l’estrazione della sottoscrizione a premi.

Leggi anche:  Bambina colpita da meningite a Giussano

La giornata di festa

Un’intera giornata di festa che prevede alle 15.30 la celebrazione dei vespri in santuario e la tradizionale processione mariana accompagnata dal Civico Corpo Musicale. Il corteo toccherà via Cavour, via Terraggio Pace, via Marsala, via Garibaldi, via Mazzini, via L. Da Vinci fino a tornare in piazza Roma per il rientro in chiesa. Al termine la benedizione eucaristica ed il Concerto del Civico Corpo Musicale.