Oltre trecento ragazzi che hanno sposato una causa bellissima: aiutare le famiglie in difficoltà con la spesa.
Anche quest’anno il liceo «Carlo Porta» conferma l’impegno a favore della Colletta Alimentare proposta dal Banco alimentare della Lombardia che ha sede a Muggiò.

Oggi nei supermercati

Oggi gli studenti volontari saranno presenti a Monza all’Esselunga di viale Libertà, all’Iper di viale delle Industrie come l’anno scorso, ma anche all’Unes di Cederna. Sono ormai cinque anni che la scuola ha promosso questo progetto di cittadinanza attiva e la risposta degli studenti è sempre più sentita. Dalle 13 alle 19.30 i volontari  con la pettorina gialla aiuteranno le persone che vanno a fare la spesa per la propria famiglia a donare qualche bene di prima necessità a chi fa fatica in modo che il Banco Alimentare possa poi distribuire alimenti e pasti a chi ne ha più bisogno.

Colletta alimentare

Si tratta di un impegno importante dal momento che secondo i dati Istat nel 2018 erano 1,8 milioni le famiglie italiane in povertà assoluta per un totale di 5 milioni di persone. Alla Colletta alimentare in Italia hanno aderito oltre 13mila supermercati, con 145mila volontari impegnati per un evento che compie 23 anni (il Banco è nato invece nel 1989 a Monza). Si può donare prevalentemente alimenti a lunga conservazione (tonno in scatola, riso, olio, legumi , sughi e pelati e biscotti), che nei mesi successivi verranno distribuiti a 7.569 strutture caritative. Oltre 8.200 le tonnellate di alimenti raccolte con l’edizione 2018 della Colletta alimentare, con 5,5 italiani che hanno fatto la spesa per i più bisognosi (sono oltre un milione invece i poveri aiutati dal Banco alimentare).