Ci siamo. Mancano una manciata di ore, finalmente,  alla riapertura dell’impianto natatorio di via Pio X. Dopo oltre due anni di attesa, dunque, la piscina ristrutturata riaprirà i battenti domani mattina, sabato.

Stamattina l’ultimo sopralluogo

Invece stamattina, venerdì, insieme al sindaco Riccardo Borgonovo, all’assessore ai Lavori pubblici Innocente Pomari, all’assessore Teodosio Palaia e al dipendente comunale, l’architetto Roberto Levati, abbiamo potuto visitare il nuovo impianto natatorio riqualificato nei minimi dettagli.

La gestione della piscina, ricordiamo, è stata affidata alla società Insport.

I costi della riqualificazione affrontati dalle casse comunali

Riportiamo, di seguito, il comunicato stampa diramato dall’assessore ai Lavori pubblici Innocente Pomari sui costi dell’operazione di riqualificazione dell’impianto natatorio.

“Quando alla fine del 2015 il nostro assessore al Bilancio e gli uffici iniziarono a percepire che da parte del governo, sarebbe stata data la possibilità di utilizzare l’avanzo di amministrazione vincolato, senza che lo stesso venisse conteggiato per il rispetto del Patto di Stabilità, la decisione fu semplicissima: realizzare in proprio gli interventi riguardanti la messa a norma della piscina, della scuola media, delle strade, delle centrali termiche ecc.. – ha sottolineato Pomari – A questo punto facciamo parlare i numeri. I lavori di riqualificazione del centro natatorio di via Pio X vennero aggiudicati alla ditta Mec Italia Engineering sas,  per un importo, al netto del ribasso d’asta del 30,91%, di  685.395,88 euro oltre Iva nella misura di legge. Oltre al ribasso presentato, la società aggiudicatrice, offrì anche l’esecuzione di opere migliorative per un importo di circa 90mila euro e forniture per 60mila euro, stimato complessivamente in 150mila euro.  In fase di esecuzione delle lavorazioni, è stato necessario predisporre una perizia, per opere di variante e suppletive, al fine di regolarizzare gli interventi resisi necessari per rinvenimenti imprevisti ed imprevedibili e/o di miglioria; l’approvazione della stessa è avvenuta con determinazione n°. 730 del 22/12/2016, ed è stata impegnata, al netto del ribasso d’asta, la somma complessiva di 173.551,47 euro oltre Iva nella misura di legge. La somma complessiva spesa dall’Amministrazione, per l’esecuzione di tutte le opere di riqualificazione della piscina di via Pio X, è stata di 858.947,35 euro, oltre Iva nella misura di legge”.

Leggi anche:  Monza Power Run, la Brianza abbraccia LeleForever

Un vero e proprio gioiello che vi mostriamo nelle fotografie e nei video girati dalla nostra redazione poche ore fa