Caritas, scuola e oratorio insieme per raccogliere viveri per le famiglie più bisognose.

Un vero e proprio esercito di ragazzini, oltre 200, rigorosamente di 11,12 e 13 anni, da stamattina all’alba, è impegnato nella raccolta viveri per le famiglie più bisognose che si affidano alla Caritas per tirare a fine mese.

Una bella iniziativa che fa bene al cuore dei ragazzini e che aiuta la Caritas a far fronte alle necessità dei nuclei famigliari in difficoltà

Cinque pani e due pesci

Cinque pani e due pesci è il progetto messo in campo dalla Caritas, in collaborazione con la scuola media «Da Vinci», e che ha visto la partecipazione di tantissimi studenti.

Gli alunni, coordinati dai loro docenti, che per tutta la giornata di oggi stazioneranno fuori da quattro mini market della città che hanno aderito all’iniziativa.

Le attività commerciali coivolte sono: “Sigma” di via Libertà, “Conad” di via don Girotti e di via De Capitani, “Big market Crai2 di via Edison.

Leggi anche:  Concorezzo entra a far parte del Parco Valle Lambro

L’impegno dei ragazzi è quello di raccogliere viveri che i clienti dei supermercati donano a favore del progetto «5 pani e 2 pesci» della Caritas.

Le foto della mattinata di lavoro

Un aiuto concreto

“Il nostro intento è quello di distribuire generi alimentari di prima necessità e prodotti per l’igiene personale e della casa ad oltre una settantina di nuclei famigliari che necessitano di un aiuto – ha raccontato Renato Mauri, volontario e responsabile del progetto – Un’idea nata nel 2010 e che in questi anni ci ha permesso di distribuire oltre 53 tonnellate di generi alimentari e 6 tonnellate di prodotti per l’igiene. Ringraziamo di cuore i ragazzi della scuola media che si sono messi a disposizione per aiutarci a rimpinguare il nostro magazzino”.

Il video con i ragazzi che consegnano i viveri alla Caritas parrocchiale

Un viaggio all’interno del magazzino della Caritas dove vengono preparati i pacchi