Oggi il Consiglio regionale è stato teatro della quinta edizione di “Consiglieri per un giorno”, l’iniziativa di avvicinamento dei giovani alle istituzioni promossa dall’Ufficio di Presidenza: una mattinata a Palazzo Pirelli con la simulazione di una vera e propria seduta dell’Assemblea consiliare.

Consiglieri per un giorno: protagonisti gli studenti dell’istituto Milani di Meda

Sui banchi di giunta e consiglieri, i ragazzi e le ragazze dell’istituto professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici e Sociali “L. Milani” di Meda. A portare il saluto dell’Assemblea lombarda, lo stesso Presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, che ha ricordato il suo esordio in politica, auspicando per i giovani di proseguire nell’impegno e nell’interesse per la vita delle istituzioni.

Nella terza delle quattro sessioni (l’ultima andrà in scena giovedì 31 maggio), i protagonisti sono stati 31 studenti di II^B e II^C dell’istituto brianzolo, accompagnati dai professori Salvatore Mazza, Luisa Viganò, Chiara Pozzi e Laura Pozzi.

I progetti di legge elaborati dai ragazzi e il voto

Distribuiti sui banchi secondo l’attuale composizione del Consiglio regionale, i ragazzi hanno simulato un dibattito istituzionale con nove progetti di legge da loro stessi proposti ed elaborati. Cyberbullismo, educazione alla legalità e gestione dei beni confiscati alla mafia gli argomenti proposti.

Leggi anche:  Finti tecnici dell'acqua in azione ad Arcore

Dopo un intenso e partecipato dibattito, i ragazzi hanno poi potuto sperimentare le modalità di voto elettronico in dotazione all’Aula, discutendo e approvando le loro proposte. Al termine della mattinata, tutti gli studenti hanno ricevuto un attestato di partecipazione.