A partire dalla prima rivoluzione industriale, l’impatto antropico sul pianetaè stato devastante, in quanto ha determinato un costante aumento delle temperature. Infatti, gli ultimi quattro anni sono stati i più caldi in assoluto e sembra che tale fenomeno non sia destinato a subire battute d’arresto. Ciò ha determinato importanti cambiamenti: scioglimento dei ghiacciai, innalzamento del livello degli oceani, incendi, desertificazione, riduzione dei raccolti e delle riserve d’acqua, malattie, movimenti migratori massicci ed ingovernabili. 

Ed ancora: fenomeni climatici estremi, come uragani e siccità, nonché conflitti dettati dal progressivo depauperamento delle risorse naturali, che non hanno la possibilità di rinnovarsi. Si tratta, certamente, di un quadro poco incoraggiante, ma che non sembra destinato a mutare, almeno non a breve. 

La maggior parte delle persone, del resto, per non sprofondare nell’angoscia, tende a ricorrere alla negazione, sperando in un concreto intervento delle nazioni, che non riescono a trovare un modo comune per fronteggiare questo problema globale. Più attivi sono, invece, i giovani, che non vogliono abbandonarsi all’idea di dover vivere in un mondo malato. Non a caso la maggior parte dei movimenti di protesta partono da adolescenti. Da qualche tempo grande rilevanza ha avuto Greta Thunberg, che è diventata il simbolo della lotta ai cambiamenti climatici. 

L’importanza dell’informazione per costruire un mondo green

Per contrastare attivamente la situazione in atto e cercare di rendere nuovamente il pianeta un luogo accogliente ed ospitale, è possibile adottare comportamenti più responsabili. Di fatto, è bene fare la raccolta differenziata dei rifiuti, in modo che possano essere riciclati con maggiore facilità. Ma non basta: è necessario anche non sprecare i beni a disposizione, come l’energia elettrica, l’acqua, il cibo e la carta, nonché decidere di prediligere i mezzi di trasporto pubblici alla classica automobile, in modo da ridurre l’inquinamento. 

Si tratta di piccoli gesti quotidiani che, a lungo andare, possono fare veramente la differenza. Tuttavia, è indispensabile anche mantenersi costantemente informati su quello che accade nel mondo, così da raggiungere una maggiore consapevolezza, ma soprattutto da trovare nuove soluzioni ad un problema che interessa tutti, ma che, per ora, sembra stare a cuore solo a poche persone. 

Del resto, idee green ce ne sono tante e molto anche estremamente facili da attuare. Per conoscerle è sufficiente seguire i telegiornali e leggere i quotidiani e le riviste di settore. Tuttavia, è possibile avvalersi anche del web, scegliendo siti specializzati o provvisti di una sezione apposita, facendo attenzione che siano effettivamente affidabili e che non riportino fake news che, sfortunatamente, sono all’ordine del giorno.

Il destino del pianeta Terra in assenza di importanti cambiamenti

Il cambiamento climatico, come si è avuto modo di capire, è reale e determina importanti mutazioni, che rischiano di portare ad una completa distruzione del pianeta. Nel corso della storia della Terra si sono registrate diverse variazioni relative al clima che hanno favorito l’alternanza di ere glaciali ed interglaciali. Tali variazioni si sono verificate a seguito di mutamenti periodici dell’assetto orbitale (cicli di Milankovic). 

Al contrario, il riscaldamento globale che sta interessando in questo momento il pianeta è da imputare all’adozione di comportamenti errati da parte degli esseri umani, che non hanno saputo correggere nel corso dei secoli, per non dover rinunciare a comodità in grado di migliorare la vita di tutti i giorni. Tuttavia, è bene specificare che, se da una parte è possibile contare su maggiori comfort, dall’altra l’ambiente sta diventando sempre più inospitale e non in grado di accogliere tutti gli abitanti del globo. 

Ad oggi non sono state adottate delle misure concrete per risolvere questa annosa situazione, proprio a causa dell’egoismo dell’uomo che non vuole rinunciare al proprio stile di vita. Il futuro non sembra essere più roseo. La speranza sono i giovani, che stanno dimostrando di essere disponibili ad un vero e proprio cambio di tendenza, in modo da preservare quello che ancora di bello la Terra ha da offrire.