Da fotoreporter a vigilessa. E’ entrata in servizio lunedì 2 settembre la nuova agente della Polizia locale di Meda Margherita Magni.

Da fotoreporter a vigilessa, Margherita Magni si presenta

Classe ‘82, residente a Cinisello Balsamo, mamma di Olimpia, una bimba di tre anni, è alla sua prima esperienza in un comando. Dopo un passato a scattare foto per un’agenzia, occupandosi di immortalare fatti di cronaca bianca o nera per vari Comuni per poi vendere le immagini ai giornali «ho deciso di passare dall’altra parte, guardando la realtà da un altro punto di vista».
Magni è stata attinta dalla graduatoria del concorso indetto dal Comune di Limbiate, come spiega il comandante della Polizia locale Valter Bragantini: «Avevamo fatto richiesta di due nuovi agenti e quindi li abbiamo selezionati da quella graduatoria. Uno ha rinunciato, mentre Margherita ha accettato e da qualche giorno è dei nostri, a tempo indeterminato».

Pronta a mettersi all’opera

Ora dovrà frequentare degli appositi corsi per imparare il mestiere e sarà affiancata da altri operatori per vedere come si lavora sul campo e conoscere meglio il territorio. Ma sta affrontando con grinta ed entusiasmo questa nuova esperienza, dopo quella da fotoreporter. «Ho ereditato la passione per le foto da mio padre, poi mi sono laureata in Scienze dei Beni culturali e ho conseguito il diploma all’Accademia della Scala come fotografa di scena. Dopo mi sono spostata sul reportage, lavorando per un’agenzia». Un lavoro molto stimolante, ma che richiedeva anche una grande flessibilità e reperibilità. «Avendo a che fare con le forze di polizia e conoscendo le dinamiche di questo lavoro ho colto l’opportunità del concorso, mi sono detta: perché non provare? Ho frequentato un corso di preparazione e ho partecipato». E adesso è prontissima per questa nuova avventura.