Dal 15 luglio si viaggia col biglietto unico, anche per i treni. L’accordo è stato trovato oggi con grande soddisfazione da parte dell’Amministrazione provinciale ma anche del Comune di Monza.

Dal 15 luglio biglietto unico, anche per i treni

Dal 15 luglio 2019 entra in vigore il nuovo Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità (Stibm) in tutti i comuni che fanno parte della Città metropolitana di Milano e della Provincia di Monza e Brianza.

Questo pomeriggio Luca Tosi il Direttore dell’Agenzia del Trasporto pubblico locale della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia ha incontrato i giornalisti nella sede della Provincia per illustrare le novità tariffarie anche per la Brianza.

L’incontro si è aperto con la notizia attesa: l’introduzione del nuovo sistema tariffario a corone prevede la possibilità di utilizzare un unico biglietto qualsiasi mezzo pubblico urbano e interurbano (bus, metropolitana, tram) e anche il treno.

La soddisfazione della Provincia

“L’accordo raggiunto con Trenord ci permette di rendere davvero rivoluzionario il nuovo sistema tariffario che potrà integrare anche il ferro a tutti gli altri mezzi. E’ un risultato storico che la Provincia, insieme a tutti i Comuni della Brianza, ha contribuito a raggiungere credendo ed appoggiando il lavoro dell’Agenzia per dare al territorio un servizio di trasporto pubblico innovativo e moderno. Siamo sempre stati consapevoli che questo territorio ha bisogno di rilanciare il sistema del trasporto pubblico per agevolare gli spostamenti delle migliaia di pendolari che ogni giorno si muovono tra i Comuni e verso Milano per lavoro o studio. Poter partire con la sperimentazione integrando anche il treno ci permetterà di fare quel salto di qualità nella gestione del trasporto pubblico di cui abbiamo bisogno per rispondere alle esigenze di mobilità del territorio ” ha dichiarato soddisfatta la Vicepresidente della Provincia MB Concettina Monguzzi.

Leggi anche:  Cosa fa la Protezione civile? Scopritelo in Provincia

Ok anche dal Comune di Monza

Soddisfazione anche da parte dell’Amministrazione comunale di Monza, che sull’introduzione del biglietto unico aveva espresso a suo tempo delle perplessità proprio perché inizialmente non c’era l’accordo con Regione e Trenord. Accordo che è stato trovato proprio oggi  quindi anche Federico Arena, assessore alla Mobilità di Monza ha plaudito all’introduzione del Sistema tariffario integrato della mobilità.

I nuovi titoli di viaggio saranno validi su tutta la rete gestita da Atm e dagli altri operatori privati nonché sulle tratte della rete ferroviaria gestita da Trenord comprese nell’area del bacino Stibm

Il cambiamento coinvolge, nella sua prima fase attuativa, 213 Comuni e oltre 4 milioni di abitanti della Città Metropolitana Milano e della Provincia di Monza e della Brianza.

Un sistema a corone tariffarie

Nel nuovo modello ogni Comune è assegnato interamente e unicamente a una corona tariffaria. Sono previste una serie di agevolazioni valide su tutto il territorio del nuovo sistema integrato: gratuità per i ragazzi fino a 14 anni e uno sconto del 25% per i giovani sotto i 26 e per gli anziani sopra i 65. Si introduce inoltre un abbonamento annuale scontato dell’85% per chi ha un reddito annuale Isee sotto i 6 mila euro.

Tutte le info consultando il sito di ATM: https://nuovosistematariffario.atm.it/

Sul Giornale di Monza e sugli altri settimanali del Gruppo Netweek della Provincia MB martedì prossimo, 9 luglio, un ampio servizio sull’argomento, per  illustrare tutte le novità che interesseranno da vicino i cittadini brianzoli a partire dal 15 luglio.

TORNA ALLA HOME