Dalla comunità pakistana di Desio un augurio di pace per il nuovo anno. Lettera dell’associazione “Minhaj ul Quran” di Desio indirizzata alla comunità cristiana, che ha ringraziato e condiviso il pensiero.

Dalla comunità pakistana un augurio di pace “in un mondo sofferente”

“Vi auguriamo che il prossimo anno possa portarvi serenità e pace nel nostro sofferente mondo – queste le parole giunte dalla comunità pakistana – Ogni anno assistiamo a fatti sempre più gravi che, invece di unire, dividono e seminano odio”. Un pensiero al recente attentato di Strasburgo. “Condanniamo ogni forma di terrorismo che uccide e semina odio – evidenzia la lettera – Avvertiamo un clima di odio e divisioni. Si alzano mari e non si costruiscono ponti».

“Un’altra strada è possibile”

L’associazione pakistana è però convinta che “un’altra strada è possibile. Preghiamo perché il 2019 possa essere un anno in cui la dignità della vita umana sia rispettata da tutti. Nel nostro piccolo, noi faremo la nostra parte. Ringraziamo la comunità cristiana per il percorso di dialogo, di confronto e di apertura, che sta portando avanti insieme a noi. Siamo convinti che sia questa la strada giusta da percorrere – affermano – anche se spesso è faticosa e richiede a ciascuno di noi di metterci in gioco. Continuiamo insieme a costruire ponti, a partire dalla nostra città”. Una speranza condivisa con la comunità cristiana.