Degrado e abbandono in piazza Fari a Seregno. La denuncia arriva dal circolo locale di Fratelli d’Italia: “In un anno di amministrazione nulla è cambiato”.

Degrado e abbandono in piazza Fari

Degrado e abbandono in piazza Fari nel quartiere Sant’Ambrogio di Seregno. Lo denuncia il circolo territoriale di Seregno, per voce della coordinatrice Samantha Baldo. Nel tardo pomeriggio di venerdì alcuni militanti si sono ritrovati in piazza per segnalare le pessime condizioni dell’area. “La piazza è frequentata da ubriachi a tutte le ore. Al mattino presto si trovano bottiglie vuote e persino piumoni sulle panchine”.

“Servono più controlli”

Fratelli d’Italia lamenta l’assenza di controlli della Polizia locale e “nel primo anno della nuova Amministrazione, nonostante le promesse, nulla è cambiato. Questa piazza va lentamente a morire, abbandonata alla malavita”. Fratelli d’Italia lancia anche la proposta di recintare l’area verde per chiuderla nelle ore notturne.

Il “giallo” del gazebo vietato

Il circolo di Fratelli d’Italia lamenta poi la mancata autorizzazione del Comune per allestire un gazebo in piazza Fari, previsto domenica scorsa, allo scopo di “dare una sveglia all’Amministrazione”. La Polizia locale ha negato il nulla osta per l’occupazione del suolo pubblico perché nella documentazione manca la richiesta alla Questura, “ma nel regolamento comunale non è scritto da nessuna parte e non è mai stata richiesta a nessun partito. Sulla questione vogliamo andare a fondo”. Non è la prima volta che si affronta il problema di piazza Fari, leggi qui.

Leggi anche:  Antipasto di "Atreju" a Concorezzo

Il servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola da martedì 16 luglio.