Non può certo promettere che le multe non verranno comminate, ma di certo assicura che la Polizia locale di Monza userà il buon senso. Anche perché come vi abbiamo spiegato qui, i dispositivi in Brianza al momento sono esauriti. E non stupisce se, come da dati dell’Automobile Club Italia, la stima è che siano 1,8 milioni i bambini interessati dal provvedimento, e i dispositivi in commercio solo 250mila.

Polizia locale a Monza

Interpellato dal Giornale di Monza sul discorso dei dispositivi antiabbandono obbligatori sui seggiolini auto dei bambini sotto i quattro anni, l’assessore alla Sicurezza del capoluogo brianzolo Federico Arena spiega: «Dà fastidio che per delle decisioni prese in modo frettoloso a monte, si riversino i problemi qui a valle. Ovviamente noi non possiamo dire agli agenti di non comminare le multe, ma sicuramente la Polizia locale a Monza terrà il buon senso come metro di giudizio. Penso che in città le priorità di intervento in questo momento siano altre».

Attesa di un provvedimento

Intanto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli intanto è intervenuta sul caso dichiarando che «c’è la disponibilità del Governo e dell’intera maggioranza a intervenire per posticipare l’applicazione delle sanzioni». Anche perché il Governo ha previsto un rimborso di 30 euro per ogni acquisto effettuato ma non si conoscono ancora le modalità per poterlo ottenere. Le associazioni dei consumatori infatti chiedono di rinviare la parte della legge che prevede le multe.