Incredibile vicenda a Seregno. Padrona riabbraccia la gatta “Biancaneve” che era scomparsa tre anni fa. Si era rifugiata alla scuola “Rodari” ed è stata notata da una maestra.

Una bella storia a lieto fine

Una storia a lieto fine per la gatta scomparsa “Biancaneve” e la sua padrona, che si sono ritrovate dopo tre anni. Alle scuole «Rodari» una maestra ha notato aggirarsi una micia e l’ha segnalata al gattile «Fusi» di Santa Margherita di Lissone, che ha pubblicato un annuncio su Facebook. La padrona, che ha visto l’annuncio, ha notato la somiglianza e l’ha finalmente potuta raggiungere e riabbracciare.

Una gatta molto selvatica

La gatta era arrivata nella casa di Seregno all’età di sei, sette mesi. “E’ sempre stata molto selvatica – spiega la padrona – Salta giù dal balcone, noi abitiamo al primo piano di un condominio, fa i suoi giretti ma poi torna». Non nel settembre del 2016 quando si era allontanata senza fare più ritorno. Nei giorni scorsi il lieto fine, ormai insperato. Era già capitato anche a Seveso, leggi qui.

Leggi anche:  A Vimercate arrivano i voucher per i farmaci - I REQUISITI

L’intera vicenda e l’intervista integrale alla padrone sul Giornale di Seregno in edicola questa settimana.