Droga al Parco delle Groane, Lega e Mgp rovinano la giornata agli spacciatori. I militanti del Carroccio hanno aderito all’iniziativa del sindaco di Ceriano Laghetto Dante Cattaneo per ripulire l’area dai rifiuti.

Presidio per scoraggiare i clienti ad acquistare droga

La Lega e i Giovani Padani di Monza e Brianza hanno aderito sabato 8 settembre all’iniziativa di pulizia del Parco delle Groane promossa dall’Amministrazione comunale di Ceriano Laghetto. I militanti leghisti erano inoltre presenti con un banchetto tra la stazione Ceriano Laghetto Groane e il Parco per “scoraggiare” i clienti degli spacciatori che usano l’area boschiva come riparo per vendere la droga.

“Abbiamo ripulito il Parco e rovinato l’incasso agli spacciatori”

“Abbiamo ripulito il parco e rovinato l’incasso agli spacciatori – spiega Alessandro Corbetta, responsabile dei giovani padani della Brianza e consigliere regionale – Questa splendida area verde va riconquistata e consegnata alle famiglie e ai cittadini perbene. Per questo siamo al fianco della giunta comunale di Ceriano guidata da Dante Cattaneo che da anni lotta per ripulire il Parco delle Groane da tossicodipendenti e spacciatori”. “Ci stiamo muovendo a livello politico e istituzionale tramite i nostri canali, perché dobbiamo vincere questa battaglia – ha aggiunto Andrea Villa, commissario della Lega di Monza e Brianza e consigliere provinciale – Questo polmone verde non deve più essere la meta di tossici e spacciatori ma di persone normali. La Lega e i suoi sindaci sono e saranno sempre in prima linea”.