Quasi due milioni di litri di acqua. E’ quanto è stato erogato ai besanesi dalle due casette installate a Besana capoluogo e a Villa Raverio. Numero importante che si traduce in risparmio per i clienti (198mila euro) e per l’ambiente: 53mila chili di plastica non prodotti, 106mila chili di petrolio non consumato e 121mila chili di anidride carbonica non immessa nell’atmosfera.

Oggi si festeggia

Davanti a risultati tanto positivi, non si poteva che festeggiare. Lo si è fatto oggi, sabato, intorno alla casetta dell’acqua di via Dante Alighieri. Dalle 9 (fino alle 13), un incaricato di “Imsa” – gestore dei due distributori della città (l’altro è all’incrocio tra le vie Sirtori e Matteotti a Villa) – ha accolto decine di persone di ogni età. Queste ultime hanno potuto riempire le loro bottiglie e ricevere una lunga lista di omaggi.

“Risultati più che positivi”

“Questa casetta è stata installata nel marzo del 2013 – ha spiegato il sindaco Sergio Cazzaniga – Il timore era di andarne ad intaccare l’utilizzo con una seconda postazione, quella di Villa, arrivata nel luglio del 2017, come previsto dal nostro programma elettorale. Non è andata così. Anzi, dati alla mano, sono aumentati i besanesi che ne fanno uso. In frazione, in un anno e mezzo, sono stati erogati 288mila e 317 litri di acqua. Acqua che viene allo stesso tempo non consumata. Quella per la realizzazione delle bottiglie in plastica. Parliamo di 134mila e 548 litri”.
Obiettivo, quindi, pienamente raggiunto.
“Visto che siamo stati così bravi con l’acqua, con un pò di pazienza e di coraggio credo riusciremo a fare lo stesso con la nuova raccolta differenziata – ha concluso – I primi riscontri sono già positivi, in futuro non potranno che migliorare. Anche con una maggiore possibilità di intervento in caso di criticità, grazie alla collaborazione tra Comune, Gelsia e cittadini, dai quali dipende davvero il cambiamento”.

Leggi anche:  Premiati i vincitori di "Un poster per la pace"

Acqua naturale e frizzante

Le casette di Besana capoluogo e Villa Raverio erogano acqua fresca, naturale e frizzante, costantemente controllata. Il costo è di 5 centesimi al litro. E’ possibile utilizzare monete e le apposite tessere ricaricabili acquistabili presso la casette.