Durante, il nuovo album degli Equ, ovvero canzoni surreali sulla Divina Commedia. Stasera, giovedì 9 maggio, ore 21, al  Cineteatro Astrolabio di  Villasanta per la rassegna “Parole al Vento”.

Durante, il nuovo album degli Ecu

Stasera viene presentato il nuovo album degli Ecu, con la partecipazione straordinaria dal vivo di Ivano Marescotti nelle vesti del fine dicitore.
Commissionato da Ravenna Festival per l’edizione 2018 degli spettacoli “Giovani Artisti per Dante” che si tengono ai Chiostri Francescani di Ravenna, a fianco della Tomba di Dante, Durante è opera contemporanea di teatro-canzone dedicata alla Divina Commedia in prossimità del VII centenario della morte del padre della lingua italiana di cui ne richiama nel titolo il nome di battesimo. Opera composta da parti recitate, surreali, con la supervisione al testo dello scrittore Eugenio Baroncelli, e dodici canzoni molto, ma molto andanti.

Dante che incontra Leopardi e insieme spostano la siepe dell’infinito. Lo sguardo cambia, la testa cambia, il mondo cambia e pure la musica cambia. Il paradiso è farsi attraversare. Nell’anno del bicentenario dell’Infinito, Leopardi sta nell’Inferno. Dante resta dove è sempre stato, ma forse, così, ancora più vicino diventa. Tra poeti si possono prendere certe licenze. Perché da sempre i poeti si sfidano a forza di provocazioni.

Leggi anche:  Arcore piange il "compagno" Gennaro... che accolse Berlusconi alla festa dell'Unità

L’incontro/scontro tra i due non è affatto una coincidenza!

E’ una delle nuove idee degli Equ, la band romagnola che con Durante giunge oggi al quarto disco con uno spettacolo ambizioso.
“Alla base di questa visione c’è la consapevolezza che in fondo non conosciamo nulla delle alchimie che si sprigionano nel cervello – spiega Gabriele Graziani, parlando dello spettacolo – e il viaggio del protagonista si rivela essere un viaggio attraverso l’inconscio. Diamo per scontata la realtà che acquisiamo con il ragionamento logico, ma per noi è interessante lavorare sul senso di ciò che percepiamo: la parola è la vera protagonista di questo viaggio, trasformata attraverso la continua trasgressione delle regole acquisite”.

“Per la prima volta in Equ i musicisti suonano una parte scritta – precisa Vanni Crociani, – come se fossero in un’orchestra, passando da momenti di grande precisione del suono a situazioni quasi rumoristiche, fino a momenti che sembrano richiamare l’elettronica, sebbene questa sia del tutto assente”.

La musica, in questo caso, è al servizio delle parola e cambia con il cambiare del testo: se l’Inferno si avvicina alla poesia, il Purgatorio si accosta alla prosa e il Paradiso ha un ritmo da canzonetta.

INFO: tel. 0362 325341; astrolabio.controluce@gmail.com

Ascolta: https://soundcloud.com/equdurante/sets/durante-equ/s-JTcXG