Emergency in festa a Desio. L’appuntamento è per domenica 8 settembre nel Parco Tittoni.

Emergency in festa

Il 15 maggio 1994 a Milano, un gruppo di medici e sostenitori dava vita a Emergency, lo scopo era garantire la cura delle vittime delle guerre, anzitutto i civili che negli attuali conflitti sono il 93 % delle vittime.

Le guerre vengono dichiarante dai potenti, spesso presidenti, generali, dittatori, ma le vittime e i feriti sono i civili, in gran parte donne e soprattutto bambini. Fra le conseguenze ci sono anche sfollati, profughi, migranti. Fra i diritti negati lo studio, il lavoro, la casa, il diritto alla cura.

In 25 anni di attività Emergency ha garantito cure e assistenza gratuita con standard di alta qualità a oltre 11 milioni di persone. Tutto ciò grazie all’autonomia nelle scelte dei progetti, indipendenza economica e assoluta neutralità.

“Mentre Emergency raggiunge questo importante traguardo – sottolineano i promotori dell’iniziativa –  nel mondo si diffondono i focolai di nuove tensioni e guerre, in Europa soffia un vento di nazionalismi che ci riportano indietro nella storia, nel nostro Paese si va diffondendo la propaganda di odio, spesso di razzismo, di esasperato individualismo negando quei principi di solidarietà sanciti dalla nostra Costituzione”.

Leggi anche:  Commento razzista contro Lukaku, Luciano Passirani fuori da TeleLombardia

I volontari di Emergency dei gruppi di Sesto San Giovanni, Cinisello balsamo, Cusano Milanino e Monza e Brianza, riuniti nel Coordinamento dell’Alto Milanese hanno organizzato per domenica 8 settembre a Desio nel parco di Villa Tittoni, una festa con importanti attrazioni artistiche ma anche un momento di incontro per conoscere l’attività dell’associazione.

Ecco il programma della giornata di festa

TORNA ALLA HOME