Epifania: a Brugherio si possono baciare le reliquie dei Magi conservate nella chiesa prepositurale.

Epifania a Brugherio

Alle 11.30 in San Bartolomeo Messa concelebrata da monsignor Josef Clemens, vescovo in Vaticano, assegnato al Dicastero per i laici, la famiglia e la vita.

Alle 15.30  un corteo di una settantina di bambini partirà dall’oratorio di via Italia e si snoderà per le vie della città fino alla chiesa di San Bartolomeo. I piccoli saranno abbigliati e organizzati in modo da formare una grande stella cometa. La cometa gigante girerà per le strade cittadine partendo dall’oratorio San Giuseppe di via Italia fino ad arrivare a piazza Roma.

«Non sarà una semplice “processione” – ha spiegato il parroco, don Vittorino Zoia – Ci saranno delle tappe nelle quali saranno analizzati particolari aspetti del dipinto di Gentile da Fabriano, “L’adorazione dei Magi”. E’ il secondo anno che organizziamo in questo modo il corteo dell’Epifania, in precedenza invece c’erano i classici tre cortei che partivano dalle parrocchie periferiche e si riunivano in San Bartolomeo».

Leggi anche:  Torna inAuto&Moto, il magazine dedicato ai motori

L’adorazione delle reliquie

Le reliquie dei Magi custodite in San Bartolomeo

Successivamente tutti sono invitati a entrare in chiesa per l’adorazione delle reliquie, che sono appunto conservate nella chiesa prepositurale. “Non è un fatto molto conosciuto al di fuori della città quello della loro presenza a Brugherio – ha continuato il sacerdote – Attorno a loro però c’è una lunga tradizione di fede che risale addirittura a Sant’Ambrogio e Santa Marcellina”.