Essere genitori: il master che non sapevi di avere.  Nuovo (e ultimo) incontro a Vimercate in tema di conciliazione famiglia lavoro.  

Essere genitori: il master che non sapevi di avere

All’interno del Progetto Family Hub 2.0, promosso dai cinque ambiti territoriali di Monza e Brianza, finanziato da Regione Lombardia a supporto degli interventi di conciliazione famiglia-lavoro ai sensi della DGR 5969/16 E DGR 1017/18, sono stati organizzati nelle scorse settimane diversi eventi che hanno affrontato in maniera nuova il tema della conciliazione vita-lavoro, coinvolgendo madri e padri e caregivers in momenti di confronto, riflessione e approfondimento guidati da esperti.

Ultimo incontro a Vimercate

Un percorso in più tappe che ha coinvolto oltre 200 persone, con un gradimento altissimo, e che si conclude con un ultimo incontro gratuito, aperto a tutti gli ambiti, alle istituzioni e alla cittadinanza, presso la Biblioteca Civica di Vimercate, il 6 dicembre dalle ore 17.30 alle ore 19.30, dal titolo “Essere genitori: il master che non sapevi di avere”.

LEGGI ANCHE: Il potenziale della maternità per migliorare sul lavoro 

Riscoprirsi , anche sul lavoro

Con questa proposta non solo si amplia la riflessione sul tema della conciliazione vita-lavoro, ma si propone un nuovo punto di vista: insieme agli esperti di MAAM – Maternity as a master, attraverso dati e ed esercitazioni pratiche, proveremo a capire come e perché essere genitori o caregivers possa rivelarsi una palestra insostituibile di soft skills tra le più utili e ricercate anche nel mondo del lavoro.

Leggi anche:  Per Natale tariffe agevolate per i parcheggi a pagamento

“Una proposta” – spiega Vanessa Trapani, presidente dell’Associazione Sloworking –  “che va oltre l’idea di una conciliazione dei tempi di vita e lavoro, ma affronta un tema più profondo, quello della ri-conciliazione tra le varie dimensioni della persona, quella di genitore/caregivers con quella di lavoratore, percepite come in perenne conflitto, alla ricerca di un impossibile equilibrio”.

Partendo dal dato che le aziende spendono ogni anno oltre 1 miliardo di Euro per i propri dipendenti per migliorare le cosiddette “soft skills” – tra cui la capacità organizzativa, la gestione dei conflitti, l’intelligenza emotiva e l’empatia –  riconoscere e valorizzare il fatto che proprio l’esperienza di cura potenzi tali competenze “basate sulla vita” può cambiare il modo in cui le aziende guardano ai propri dipendenti e questi ultimi al proprio apporto e valore sul posto di lavoro.

Questa affascinante teoria è frutto di ricerche scientifiche condotte da personalità del mondo della medicina, delle risorse umane, delle politiche di welfare aziendale e verrà illustrata da Elisa Vimercati, Responsabile Ricerca e Sviluppo presso LifeBased Value.

Spazio giochi per i bambini

Per favorire la presenza di genitori con figli piccoli, sarà disponibile uno spazio gioco con educatrici (con prenotazione obbligatoria a info@sloworking.it); previsto anche un aperitivo al termine.