Expo, atto di citazione per danno erariale al giussanese Angelo Paris.

L’inchiesta

Expo, atto di citazione per danno erariale al giussanese Angelo Paris.  L’ex manager di Expo, painese doc, anche se ormai da qualche anno risiede a Milano, ex consigliere comunale e assessore a Giussano,  è finito nuovamente nei guai nell’ambito del procedimento aperto sulla fornitura di assenze arboree per il sito dell’esposizione universale. I pm contabili hanno notificato un atto di citazione per un danno erariale di oltre 2 milioni di euro nei confronti della società Expo ad altri soggetti, tra cui proprio l’ex manager Paris. La Corte dei Conti della Lombardia ha invece  archiviato la posizione del sindaco di Milano Giuseppe Sala, ex amministratore delegato di Expo, nel procedimento.

Le contestazioni

Al centro delle contestazioni dei magistrati contabili c’era appunto la fornitura di 6mila alberi destinati al sito di Expo;  La Mantovani, a cui la fornitura era stata affidata direttamente per 4,3 milioni di euro, era poi riuscita a subappaltare la commessa a un’altra ditta per “appena” 1,7 milioni.  E su questa differenza di prezzo si è concentrata l’indagine della Corte dei Conti.

Leggi anche:  Isola ecologica di Vimercate: ecco i nuovi orari 2019

SUL GIORNALE DI CARATE IN EDICOLA MARTEDì 10 luglio  IL SERVIZIO