Grande partecipazione in Villa Sacro Cuore alla solennità del Sacro Cuore.

Festeggiati tre sacerdoti

Per l’occasione sono stati ricordati gli anniversari di sacerdozio di don Luigi Bandera, rettore della Casa (55esimo), di don Maurilio Mazzoleni (35esimo), parroco della Comunità Pastorale Sacro Cuore e di don Sergio Stevan (35esimo) decano di Carate.

La rievocazione storica

Le persone sono state accolte dai personaggi storici delle origini della Casa (1523), tra cui Giacomo Antonio Morigia, cofondatore dei Barnabiti. Dopo la celebrazione eucaristica, accompagnata dal coro Sant’Ambrogio, sono stati consegnati i doni a don Luigi da parte dei collaboratori e amici della Casa, dal sindaco di Triuggio, Pietro Cicardi, dalla Pro Loco di Triuggio e a don Maurilio dalla Comunità Pastorale e dal sindaco.

Il racconto della storia della Casa

Alla Messa è seguito il racconto della storia a cura di Rosanna Zolesi, presidente della Pro Loco. Con gli interventi di Carlo Michele Izzo e Iride Enza Funari, assessore alla Cultura appassionata di poesia, la lettura di Corrado Villa, presidente della Pro Loco Sovico e la partecipazione dei personaggi.

Leggi anche:  Dal carcere alla nuova vita sul campo da calcio: la storia di Ismail

Una mostra sulla storia della Casa

La rievocazione è stata collegata alla mostra sulla storia della Casa realizzata dalla Pro loco di Triuggio con Villa Sacro Cuore. Dopo la gustosa cena per 250 persone, molto suggestivo il corteo dei personaggi, aperto dai tamburi della Triuggio Marching Band. Il corteo ha sfilato con le fiaccole nel giardino da cui si gode una meravigliosa vista su Milano. La mostra resterà allestita fino a domenica 24 giugno. In questo periodo, inoltre, per volontà di don Luigi è stato sistemato l’archivio della Casa. Per informazioni telefonare in Villa o al numero di cellulare 339-1908642.

Il servizio sul Giornale di Carate in edicola da martedì 12 giugno.