Giornale di Carate: un omaggio ai lettori per i primi 20 anni. Domani un inserto di 24 pagine che ripercorre i  quattro lustri di storia del settimanale.

Giornale di Carate: 20 anni con voi

L’8 settembre del 1998 arrivava in edicola la prima copia del Giornale di Carate, come «costola» del più affermato Giornale di Merate.  La redazione non c’era ancora, o meglio ce n’era una provvisoria in via San Giorgio a Casatenovo, in attesa che fosse pronta quella di corso della Libertà 16 a Carate, che inaugurammo nel mese di dicembre.  A gennaio la decisione di staccarsi dal «fratello maggiore» Giornale di Merate per dare vita a un periodico tutto Caratese.

Un settimanale locale che negli anni ha ampliato il territorio di competenza redazionale fino ad essere il prodotto che trovate oggi in edicola. Domani, martedì 26 novembre, per tutti voi affezionati lettori abbiamo una sorpresa. Un inserto  che abbiamo dedicato agli avvenimenti di questi  primi vent’anni del nostro/vostro settimanale col quale chiudiamo  le iniziative organizzate in occasione del compleanno, che ci hanno visto,  promuovere un convegno e pubblicare un album di figurine legate alla storia e ai personaggi di questo territorio.

Leggi anche:  Per Natale tariffe agevolate per i parcheggi a pagamento

Uno speciale che non vuole essere un amarcord (anche se sfogliando i vecchi giornali tanti ricordi sono tornati alla mente) ma un modo per testimoniare quanto accaduto in questi quattro lustri a Carate e dintorni, senza pretendere di essere esaustivi, cosa del resto impossibile. In queste pagine c’è uno spaccato di quanto pensiamo valga la pena ricordare. Nel bene e anche nel male.

Per noi sono stati anni intensi, importanti. Ringraziamo i tanti lettori che ci hanno  sempre seguito e  gli inserzionisti che anche nei momenti più difficili hanno creduto e ancora credono in noi. Senza il loro aiuto sarebbe stato difficile anche pubblicare  l’inserto speciale dedicato ai vent’anni. La nostra avventura comunque non si chiude qui; a breve inizieremo il 22esimo anno e poi…

TORNA ALLA HOME