Giornata internazionale della donna 2019: a Cesano Maderno coincide con il primo anno della Stanza Artemisia.

Giornata internazionale della donna

Un anno esatto fa, era l’8 marzo, alla Tenenza dei carabinieri di Cesano Maderno, il prefetto di Monza Giovanna Vilasi inaugurava la Stanza Artemisia. Per il frutto della sensibilità al tema della violenza sulle donne da parte dell’Amministrazione comunale e dell’Arma, è ora tempo di un primo bilancio.

Un nido per donne e bambini

Nel 2018 il nido dedicato alle donne intenzionate a denunciare molestie o violenza (con tanto di angolo giochi pensato per i piccoli che spesso accompagnano le mamme), ha accolto tre minori vittime di maltrattamento e abusi, e due donne vittime di violenza domestica. Nei primi due mesi del 2019, invece, sono invece già state tre le audizioni di maltrattamenti e abusi commessi su donne, e due invece quelli di minori vittime di tentativi di adescamento a scopo sessuale.

Una delle due stanze in tutta la Provincia

Di realtà del genere, ne esistono solo due in tutta la Provincia. La Stanza è nata da un’idea di Sara Spadafora (consigliere comunale con delega al Punto ascolto donna) e Linda Serafini (psicologa e presidente del comitato “Se non ora, quando?”) e si è concretizzata grazie alla sensibilità al tema del comandante della Tenenza, luogotenente Sebastiano Ciancimino. “Io e Linda – così Spadafora – alla luce dei dati di questo primo anno di vita, non possiamo che ritenerci orgogliose per questo importante passo nella direzione di fornire aiuto e supporto adeguato alle donne che si recano in caserma per raccontare le loro sofferenze. E’ importante che le donne vittime di abusi si sentano comprese, mai giudicate, e siamo convinte che la Tenenza, ora dotata della Stanza Artemisia, saprà rispondere al meglio alle richieste di aiuto”.

Leggi anche:  Ribaltamento a Monza, sei giovani in ospedale. FOTO E VIDEO