Giussano, evento di sport e raccolta fondi per la sindrome di Tourette.

Sostegno ad una bambina giussanese

Evento benefico fatto di sport ed esibizioni, per raccogliere fondi da destinare alle costose cure per la malattia di una bambina giussanese, affetta dalla sindrome di Tourette, una malattia rara che colpisce giovani ed adulti, per la quale non esistono grandi rimedi, i medicinali sono più palliativi che curativi.
A Giussano una bambina ne soffre da qualche anno, accudita a scuola da maestre e educatrici, a casa dalla mamma Giovanna che per stare vicina il più possibile alla figlia è impiegata part-time pur con la necessità di dover pagare molte delle costose cure mediche e visite specialistiche.

L’iniziativa il 6 aprile

Grazie all’idea di un paio di mamme, colleghe di lavoro di Giovanna, è partita l’iniziativa di chiedere alla Virtus Ginnastica di aiutare la piccola giussanese, proposta subito accolta dalla società che oltre ai propri corsi ha cercato di coinvolgere anche altre società sportive.
E’ così nato un evento benefico, «Il cuore dello sport» che si terrà sabato 6 aprile con inizio alle 16 al Palazzetto dell’oratorio San Rocco di Mariano Comense, via Kennedy 1. Lo spettacolo vede in prima fila le esibizioni delle ginnaste della Virtus Giussano con la gara sociale e i giovani della «A.Acso Muay Thai», una sorta di Boxe Thailandese. Il cerchio si è ulteriormente allargato, includendo altre realtà come «La Rete di Emma», che ha già sostenuto in varie forme Giovanna e la sua bimba. Hanno assicurato il loro sostegno anche la Pro Loco di Giussano e l’Atletica Vis Nova, che sarà presente anche con due dei suoi più validi campioni giussanesi, Vladimir Aceti e Riccardo Mugnosso.
Un pomeriggio di grande spettacolo e di intensa solidarietà, a cui tutti sono invitati, con ingresso gratuito e la possibilità di una libera offerta, sapendo che tutto il ricavato sarà devoluto alle cure e alla ricerca sulla sindrome di Tourette.