C’erano anche gli studenti del “Gandhi” di Besana tra gli oltre 500 che si sono dati battaglia per salire sul podio del “Gran Premio di Matematica Applicata”, giunto alla sua diciottesima edizione. Lo scorso 22 febbraio i ragazzi delle scuole superiori che hanno superato la prima manche del concorso educativo sono stati infatti chiamati alla prova finale della gara, svoltasi presso le sedi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e di Milano.

Anche il Gandhi tra i protagonisti

In particolare, per quanto concerne la sfida di Milano, tra i protagonisti c’erano gli studenti del Liceo Frisi di Monza, dell’IIS Europa Unita-F. Enriques di Lissone e dell’istituto Gandhi di Besana.

Il “Gran Premio”, realizzato dal Forum ANIA-Consumatori in collaborazione con la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative dell’Università Cattolica, è una competizione rivolta agli studenti degli ultimi due anni delle superiori che ha l’obiettivo di valorizzare le competenze logico-matematiche dei ragazzi, incentivando l’adozione di un atteggiamento razionale e basato sul problem solving fondamentale per la loro formazione e la loro maturazione verso una vita da adulti consapevoli, in grado di poter affrontare situazioni complesse e prendere decisioni importanti per costruire e proteggere il proprio futuro.

L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Attuari e della Regione Lombardia e sta ottenendo un successo sempre maggiore: quest’anno sono stati coinvolti oltre 10.000 giovani (+12 per cento rispetto al 2018) provenienti da 150 scuole superiori di tutta Italia. Gli oltre 500 finalisti – selezionati dopo la prima prova del 16 gennaio presso l’istituto di appartenenza – hanno trovato ad attenderli quiz e problemi di logica, quesiti a risposta chiusa e aperta che hanno messo a dura prova la loro capacità di applicare modelli matematici astratti alla vita reale.

Per le premiazioni si deve attendere il 23 marzo

Ora una giuria di esperti analizzerà gli elaborati degli studenti e selezionerà i vincitori della competizione che saranno premiati assieme ai loro docenti nel corso della cerimonia di sabato 23 marzo. Sempre in contemporanea presso le sedi dell’Università Cattolica di Roma e Milano, alla presenza di rappresentanti del mondo accademico e delle imprese assicuratrici. Nel corso di questa giornata verrà proposto uno spettacolo di edutainment su temi assicurativi e non mancherà un momento di orientamento, in cui verranno illustrati i corsi di studio e le opportunità professionali in ambito finanziario e assicurativo.