Tre giorni interamente dedicati a uno dei migliori cantautori italiani di ogni epoca: Fabrizio De Andrè. Un evento straordinario, unico a livello nazionale, che si terrà i prossimi 14, 15 e 16 settembre, in occasione della 92esima edizione della Fiera cittadina. «Faberarcore» sarà un’occasione in cui musica e arte si uniranno in un connubio senza precedenti per la città, con il cuore e la mente rivolte proprio all’intramontabile De Andrè, di cui quest’anno ricorre il ventennale della sua scomparsa.

Eventi in Villa Borromeo

Teatro della manifestazione annunciata in occasione di una conferenza stampa ad hoc, sarà la Villa Borromeo, grazie alla preziosa collaborazione tra l’Amministrazione comunale, la Pro Loco e i responsabili del progetto, Alberto Rivetta, direttore artistico, e Walter Pistarini, blogger e scrittore nonchè grande appassionato del mondo del cantatuore genovese.
Gli eventi, come detto, partiranno sabato 14 settembre, quando nel pratone della Villa saliranno sul palco gli artisti della «Mille Mani Ancora», l’orchestra che ha accompagnato De Andrè nei suoi concerti negli ultimi 10 anni.

Leggi anche:  "Tante criticità negli ospedali della Brianza: personale in primis"

A contorno, ben tre differenti mostre

A contorno, ben tre differenti mostre, allestite contemporaneamente nelle sale della storica magione.
Una, in cui verrà ripercorsa l’intera carriera discografica di Faber, di cui saranno esposti anche alcuni rarissimi oggetti a lui appartenuti. La seconda sarà una mostra fotografica a cura di Rolando Giambelli, mentre in occasione della terza verranno messi in mostra opere pittoriche del grande artista, curate dalla «Scuola d’arte Bollani» di Merate.
Domenica 15 settembre, invece, durante l’incontro «Parole e Musica» il pubblico avrà la possibilità di conoscere più da vicino De Andrè, attraverso i racconti di chi l’ha conosciuto e l’approfondimento di alcuni dei suoi testi più iconici.