“Il diritto contro i diritti” venerdì all’istituto Mapelli di Monza. L’incontro è promosso dalla Cisl Monza-Brianza e Lecco, parteciperanno anche gli studenti che sono stati ad Auschwitz col treno della memoria.

“Il diritto contro i diritti”

Dopodomani, venerdì 24 maggio, a partire dalle 9,30, la Cisl MB e Lecco entra a scuola. Mentre tanti studenti manifesteranno in piazza per il clima altri, nell’istituto di via Parmenide, parleranno di diritti, argomento di strettissima attualità.  Un incontro al quale  saranno presenti anche gli studenti della provincia di Monza e Brianza  che hanno partecipato all’edizione 2019 del viaggio a Auschwitz “In treno per la memoria”. Un motivo di interesse in più per la mattinata di approfondimento proposta dal sindacato sul tema “1938-2019 Il diritto contro i diritti”.

Interverranno Mirco Scaccabarozzi, segretario Cisl Monza Brianza Lecco, Fabio Isman, giornalista e scrittore, Roberto Lusardi, docente di comunicazione all’Università di Bergamo, e Alberto Guariso, legale dell’associazione Studio, diritti e lavoro. L’iniziativa fa parte della serie di incontri i Venerdì della Cisl Monza Brianza Lecco.

Leggi anche:  “Cambia ritmo in Comune”, il servizio civile di Anci Lombardia

L’immagine scelta per arricchire il volantino che pubblicizza l’iniziativa e che pubblichiamo a corredo di questa notizia fa intendere che si parlerà anche di immigrazione e del recente Decreto sicurezza. Toccherà all’avvocato Guariso, con trascorsi sindacali e dal 2012 membro del direttivo nazionale di Asgi (Associazione studi giuridici sull’immigrazione) e responsabile del servizio antidiscriminazione dell’associazione, aiutare i presenti a comprendere meglio il decreto e le sue implicazioni.

TORNA ALLA HOME