Il parco di via Rimembranze intitolato al volontario Vittorio Tripodi. Sabato pomeriggio la cerimonia in occasione delle celebrazioni del cinquantesimo dell’Avis di Nova Milanese

Parco intitolato a Tripodi

La cosa più bella, per chi fa volontariato, è ispirare gli altri con il proprio buon esempio. Per questo L’Avis ha voluto celebrare il cinquantesimo anniversario e la giornata mondiale del donatore, che ricorre il 14 giugno, intitolando il parco di via Rimembranze a Vittorio Tripodi, che ha contribuito a fondare la sezione locale

Volontario in tante associazioni

La dedica del parco è avvenuta sabato, al termine di un corteo organizzato in piazza Marconi insieme a tutte associazioni cui Tripodi ha partecipato con il suo spirito di instancabile volontario: la Croce Rossa, l’Aido e il Corpo Musicale Santa Cecilia

I ricordi dell’Aido e della banda

Arrivati al parco, i presidenti delle varie associazioni hanno ricordato Tripodi.  “Andava a cercare nuovi donatori quasi porta a porta” ricorda Sabrina Magon, presidente dell’Aido. Vittorio, pur non sapendo suonere, si era  messo a disposizione della banda, andando alle prove, rendendosi utile soprattutto nell’accoglienza dei nuovi componenti e solo in un secondo momento ha cominciato a suonare le percussioni.

Leggi anche:  La proposta di matrimonio sul bavaglino della figlia

Esempio di altruismo

Il presidente dell’Avis Aljoscia Cornelli ha  concluso la cerimonia: “Sperando che passeggiando per il parco si possa davvero trasmettere ai propri figli la visione di altruismo e volontariato di Vittorio Tripodi”.