Implantologia mini-invasiva a Vimercate. E’ un tema molto caro al dottor Paolo Arosio, odontoiatra e dottore ricercatore, responsabile dell’Ambulatorio Odontoiatrico Arosio a Ruginello.

Implantologia mini-invasiva a Vimercate, che cos’è

E’ un approccio chirurgico conservativo nei confronti dei tessuti. «In molti casi – ha detto il dottor Arosio – oggi è possibile eseguire una terapia implantare senza tagliare le gengive. Così non è più necessario suturare la ferita alla fine dell’intervento». Una tecnica, dunque, dai contenuti rivoluzionari.

Impianti dentali senza tagliare

«Nella chirurgia tradizionale, l’implantologo esegue un taglio sulla mucosa gengivale. Lo fa per vedere bene l’osso e decidere il tipo di impianto da usare. Oggi, invece, la tecnologia medica fornisce strumenti di valutazione pre-operatori molto efficaci. L’intervento, grazie a essi, si prepara al computer insieme a una dima chirurgica che guida l’implantologo nell’inserimento delle viti implantari. Non è più necessario, dunque, aprire un lembo gengivale. La guida chirurgica, infatti, aiuterà l’implantologo a inserire l’impianto attraverso un piccolissimo foro nella posizione programmata».

Come funziona il procedimento di programmazione dell’intervento implantare

«Il paziente viene sottoposto in un’unica seduta ad un semplice esame radiologico 3D (cbct) localizzato alla zona d’intervento e ad un’impronta ottica delle arcate dentarie» ha detto Arosio. «Subito dopo, con un software dedicato, il medico esegue l’intervento chirurgico sul computer. Una volta determinate esattamente le posizioni degli impianti, il progetto virtuale viene spedito a un centro di fresaggio che prepara l’occorrente e rispedisce tutto il necessario per eseguire
l’intervento».

L’applicazione dell’impianto, operazione veloce e sicura

«Grazie a una mascherina trasparente appoggiata sui denti o sulle mucose gengivali, è possibile inserire gli impianti in maniera molto rapida e precisa attraverso dei piccoli forellini. Il paziente in questo modo vede ridursi l’invasività e i tempi chirurgici. Inoltre, si riducono anche dolore e gonfiore post-operatorio. La possibilità di errori di posizionamento degli impianti da parte del chirurgo infine, diventa minima perché la dima chirurgica obbliga a seguire il percorso d’inserimento progettato con il computer».

Leggi anche:  Il bar "Noi per voi" alza la saracinesca alla Bocciofila di Desio

Non è una procedura costosa

«La riduzione del numero delle sedute riduce il disagio per il paziente. E la programmazione preoperatoria consente di arrivare alla data dell’intervento con la guida di posizionamento e con la protesi provvisoria già realizzate. Tutto questo grazie alla tecnologia digitale con un ulteriore beneficio economico per il paziente».

Cos’è l’impronta ottica

«L’impronta ottica si rileva con appositi scanner ottici intraorali», ha aggiunto il dottor Arosio. «Si tratta di una sorta di telecamera che permette di fotografare le arcate dentarie del paziente. La classica impronta che una volta si rilevava attraverso fastidiose paste siliconiche, finalmente si ottiene con altissima precisione proprio grazie allo scanner 3D. Finalmente ora si escludono dalle lavorazioni le impronte in silicone, i modelli in gesso e le fusioni auree aumentando
sensibilmente la precisione dei manufatti protesici».

Applicare gli impianti e i denti nella stessa seduta

La programmazione computerizzata non prevede solamente la realizzazione della mascherina trasparente che guida il posizionamento dell’impianto dentale intra-operatoriamente. Consente infatti anche di realizzare la protesi provvisoria che può essere applicata con lo stesso livello di precisione, estetica e funzione. La scelta di eseguire il posizionamento immediato della protesi provvisoria dipende però dalla qualità dell’osso.

La qualità dell’osso

«Per questa valutazione utilizzo uno strumento in grado di identificare la densità ossea durante l’inserimento e il grado di stabilità dell’impianto dentale per decidere se è possibile applicare la protesi preconfezionata immediatamente», ha spiegato il dottor Arosio. Naturalmente, per pianificare la riabilitazione occorre prima recarsi dal dentista di fiducia.

Implantologia mini-invasiva a Vimercate, informazioni

Per informazioni e per prenotare visite chiamare lo 039.6085229, consultare i siti www.arosiostudiodentistico.it, e Rigagialla o recarsi direttamente a Ruginello, invia don Lualdi 4/C.