Assessore regionale  da poco più di cento giorni, con una delega agli Impianti sportivi, Promozione dello sport e Giovani. Impegno, presenza e ascolto le parole d’ordine per la desiana Martina Cambiaghi. In un’intervista a tutto campo mette in evidenza gli interventi messi in atto in questa prima fase dell’incarico al Pirellone.

Otto milioni di euro per gli impianti sportivi

“Questi mesi mi sono serviti per fare un primo check all’impiantistica” racconta l’assessore della Lega, ricordando che in questo primo periodo  ha percorso oltre diecimila chilometri per visionare gli impianti sportivi su cui intervenire. Otto milioni di euro è la cifra messa a disposizione. Due milioni di euro, invece, andranno alla Dote sport, per aiutare le famiglie in difficoltà. “Una regione con tantissime società sportive e con un numero particolarmente elevato di atleti e ragazzi che praticano lo sport, per questo anche le strutture devono essere adeguate”. Interventi anche nelle scuole primarie per promuovere l’attività fisica, con la presenza di esperti. Un  impegno che ha a cuore  “l’educazione sportiva, la salute, il benessere e un corretto stile di vita”.

Guerra a bullismo e cyber-bullismo

Guerra a bullismo e cyber-bullismo è un’altra delle iniziative che ha impegnato l’assessore regionale, e il Daspo  nei confronti dei genitori che si rendono protagonisti di episodi di violenza sugli spalti, invece di dare il buon esempio e promuovere il fair play. A questo proposito, i primi a responsabilizzarsi e monitorare dovranno essere i dirigenti delle società sportive. E tra le soddisfazioni di questi mesi anche il record del caratese Filippo Tortu, , “orgoglio brianzolo”, il primo italiano a scendere sotto il muro dei 10 secondi nei 100 metri, battendo il primato di Pietro Mennea.  PARTICOLARI E APPROFONDIMENTI NELL’INTERVISTA COMPLETA PUBBLICATA SUL GIORNALE DI DESIO, GIORNALE DI SEREGNO E GIORNALE DI CARATE. 

Leggi anche:  A Limbiate tre giorni di festa con Palio e La fattoria in piazza con te