La cagnolina Stella cerca casa. Ha seri problemi alla vista ed è stata salvata dai volontari Leidaa.

La cagnolina cerca  casa

Lei si chiama Stella, è una cucciola di futura taglia medio/grande e il destino si è accanito su di lei due volte: in primis perché è nata a Carlentini, in provincia di Catania, una zona dove abbandono e randagismo sono ormai una piaga endemica, poi perché è affetta da seri problemi alla vista.

Stella è stata trovata insieme ai suoi tre fratellini rinchiusa in un casolare abbandonato di campagna. Magrissimi e affamati, sono stati prelevati dai volontari Leidaa e, curati e nutriti come si conviene a dei cuccioli, si sono ripresi in breve tempo mostrando tutti un carattere gioioso e dolcissimo, al punto che nessuno al primo momento si era accorto della cecità di uno di loro.

Dovrà essere operata di cataratta

Successivamente gli occhietti piccoli e un po’ arrossati di Stella hanno fatto sospettare qualcosa e il veterinario oculista ha purtroppo diagnosticato microftalmia (cioè bulbo oculare non sufficientemente sviluppato) e cataratta matura non infiammata né infetta. Fra qualche mese, quando sarà adulta, Stella potrà essere operata di cataratta, anche se restano molti dubbi sulla possibilità di riacquistare parzialmente la vista.

Leggi anche:  Simvastatina: ritirati tre lotti del farmaco anticolesterolo

La piccola ha ora 4 mesi e non sembra per niente risentire della sua menomazione: si muove e si comporta come un qualsiasi cucciolo felice di essere al mondo, va incontro ai volontari prima degli altri festosa e, sempre affamata, trova per prima la sua ciotola.

“Stella ora è rimasta sola – scrivono i volontari dell’Enpa di Monza –  i suoi fratellini sono stati adottati e non potrà più godere del loro calore e della loro compagnia, ma il pensiero che possa finire in un canile è inaccettabile. Per questo cerchiamo per lei un’adozione del cuore, da parte di una famiglia che non si fermi davanti al suo handicap ma sappia amarla come merita.  Stella non si trova al canile di Monza ma per informazioni scrivete a info@enpamonza.it”

TORNA ALLA HOME