“Tutti in piazza” con Auser e le nuove frontiere tecnologiche per alleviare la solitudine degli anziani.

Un progetto ambizioso proposto alla Fondazione Monza Brianza da “Auser Lombardia”, finanziato da Cariplo e con partner il Comune di Monza, che coinvolge oltre alla Rsa San Clemente di Villasanta, la Fondazione Porro di Barlassina e la Casa di Riposo Anna e Guido Fossati di Monza.

Casa di riposo 2.0

Gli anziani ospitati nelle tre strutture, il personale di servizio e i volontari Auser, oggi pomeriggio si sono messi per la prima volta in contatto tra loro grazie a questo innovativo e utilissimo sistema.

A presentare la novità in modalità videoconferenza, ci hanno pensato i rappresentanti dei comuni delle tre Rsa aderenti all’iniziativa, dal sindaco di Villasanta Luca Ornago all’assessore alle politiche Sociali Desirée Merlini per Monza e Laura Varisco per Villasanta, a Piermario Galli e Daniela Morisi, sindaco e assessore alle politiche sociali di Barlassina.

Presente all’incontro anche Barbara Sacchetti, responsabile animazione della casa di riposo di San Fiorano e Andrea Perego, direttore della rsa di Villasanta e della rsa Fossati di Monza.

Ma di cosa si tratta esattamente?

“È un sistema di videotelefonia che attraverso l’installazione di Skype, permette agli anziani domiciliarizzati, e a quelli residenti nelle tre strutture assistenziali, di dialogare tra loro in videoconferenza utilizzando il televisore – ha spiegato il presidente di Auser Villasanta, Tosco Giannessi – creando così delle piazze virtuali, di massimo cinque utenti. Ad aiutarli nell’installazione ci saranno volontari Auser e giovani provenienti dalle scuole superiori del territorio adeguatamente formati”.

Tutti in rete

Il progetto, grazie alle videoprenotazioni in questo modo possibili, permetterà ad esempio alle farmacie, tramite i volontari Auser, la consegna dei farmaci direttamente a casa degli anziani.

Leggi anche:  Ecco i negozi aperti tutto agosto a Villasanta

Direttamente coinvolti anche i Comuni di Monza, Barlassina, Limbiate e Villasanta, chiamati a collaborare per individuare gli anziani da coinvolgere nelle piazze virtuali.

Il progetto è solo agli albori, perchè l’idea di Auser è quella di estendere ulteriormente la rete di realtà territoriali implicate.