.

La Cgil aiuta i giovani

 “Yes I Start Up” è l’ultima iniziativa promossa da “Officina Giovani” in collaborazione con Afol, Agenzia formazione orientamento lavoro, di Monza e Brianza. È rivolto ai Neet ossia ai giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano né lavorano e dà la possibilità di accedere a prestiti agevolati che vanno dai 5.000 ai 50.000 euro, senza interessi e senza la necessità di garanzie reali o personali.

Il primo appuntamento è previsto per mercoledì 5 dicembre alle 16, a Monza in via Monte Oliveto 10, sede del coworking di NIdiL, la categoria della Cgil che si occupa di precari e disoccupati. Il progetto rientra nell’ambito del finanziamento di “Garanzia giovani 7.1. Attività di accompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo startup di impresa” e ha l’obiettivo di promuovere e sostenere l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità attraverso un’attività formativa, preparatoria e di accompagnamento finalizzata all’accesso al fondo SELFIEmployment. L’azione formativa deve consentire al Neet di acquisire le conoscenze di base per la creazione e la gestione di un’attività imprenditoriale e per la corretta redazione del business plan.

Leggi anche:  Capriano, la festa patronale fa il tutto esaurito FOTO

Un’Officina che dà risposte ai giovani

Officina Giovani nasce con l’obiettivo di dare risposte ai più giovani – ricorda Lino Ceccarelli, responsabile dello spazio di via Monte Olivetoci preoccupano, in particolare, i cosiddetti Neet, che faticano ad inserirsi nel mondo del lavoro pur avendo già terminato, o prematuramente abbandonato, gli studi”.

“Quello dei Neet è un fenomeno preoccupante, dobbiamo esplorare le cause profonde di questo disagio. Con la preziosa collaborazione di Afol vogliamo provare ad orientare questi giovani nella direzione del lavoro e della formazione”, ha concluso Ceccarelli.