Per chiedere in sposa la sua dolce metà ha chiesto aiuto niente meno che al comico Pintus. Il romantico Roberto Nale  ha scelto di fare una sorpresa davvero speciale alla sua Olivia De Marie, estetista di Lissone, per chiederla in moglie. Coinvolgendo tutto il Teatro Manzoni di Milano.

La proposta originale

«Martedì tornavo proprio da un corso di formazione e ho temuto anche di fare tardi per lo spettacolo teatrale di cui avevamo i biglietti», racconta Olivia. Che ancora non sapeva che con la complicità anche di sua figlia, il suo fidanzato le aveva organizzato una sorpresa speciale. Roberto, infatti, era riuscito a contattare il comico per spiegargli quello che aveva in mente. E così Pintus è stato al gioco. Tanto che poi ha anche commentato sul suo profilo Facebook il suo ruolo da Cupido! E qualcuno ha girato un video immortalando la scena!

Ha coinvolto Pintus

Non appena è iniziato lo spettacolo “E Se Fosse Stato Il Cavallo?!”, il comico si è avvicinato proprio ai due lissonesi seduti tra il pubblico e ha iniziato a fare loro qualche domanda. «Ci ha chiesto da dove venivamo, da quanto stavamo assieme e cose così». E poi ha dato l’assist a Roberto. Che a quel punto emozionatissimo ha preso coraggio e si è inginocchiato. «La verità è che la amo tantissimo e voglio passare il resto della vita con lei», ha detto. E mentre il Teatro è impazzito con un applauso scrosciante, Roberto ha tirato fuori la magica scatolina con l’anello per Olivia. E neanche a dirlo ha ottenuto un bellissimo «sì» di una fidanzata con gli occhi ludici mentre Pintus faceva partire la marcia nuziale a teatro.

Leggi anche:  Scomparso 16enne da Brugherio: chi l'ha visto?

La storia d’amore

Lei, 46 anni, lui, 52, i due lissonesi si sono ritrovati da poco e sono assieme da un annetto. «Ci conoscevamo da bambini perché i nostri genitori abitavano nello stesso palazzo, ma non ci stavamo simpatici e lui mi faceva un sacco di scherzi». Ma a volte la vita prende delle pieghe improvvise. E quando entrambi separati e con figli, si sono ritrovati da adulti, è scoccata invece la scintilla. «Galeotto è stato Facebook. Abbiamo iniziato a scriverci e poi abbiamo deciso di uscire assieme da amici. Invece è scattato subito qualcosa di più e non ci siamo più lasciati». Il grande giorno è atteso per il 26 maggio. I due lissonesi si sposeranno con il rito civile proprio a Paderno, dove si sono incontrati da ragazzini.