La Corsa del Sole spegne diciotto candeline. In cinquecento hanno partecipato alla manifestazione sportiva più amata dai bovisiani

Corsa del Sole numero diciotto

La tradizionale manifestazione «assolutamente» non competitiva martedì 1 Maggio ha spento le diciotto candeline e come sempre ha riscosso un successo notevole di pubblico. Un bidone come podio e una linea d’arrivo fatta con un rotolo della carta igienica: era nata così nel lontano 2000 la mitica «Corsa del Sole», quasi per gioco

Prima di tutto il divertimento

Il percorso era di 3 chilometri con partenza dal centro sportivo. Nella Corsa del Sole non è importante tanto chi arriva primo, quanto piuttosto il gruppo più numeroso, quello più originale, l’abbigliamento più eclettico. Insomma, prima di tutto il divertimento e lo stare insieme

Impegnati tanti volontari

Anche quest’anno sono stati numerosi i volontari che si sono dati da fare, con l’aiuto della Fondazione Sport e tempo libero, del Comune, dei Lions Cesano Maderno, dei Leo Cesano Maderno, dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Desio. Per la cronaca sul podio maschile sono finiti Lorenzo Meroni, Stefano Borgonovo, Luca Checchetto; fra le donne Vanessa Casati, Chiara Pizzi, Chiara Di Benedetto