Fa’ la cosa giusta prende avvio il prossimo 23 marzo. Tante le proposte sostenibili provenienti dalla provincia di Monza e Brianza

Arriva l’edizione 2018 di Fa’ la cosa giusta

Dal 23 al 25 marzo torna a Fiera milano City, Fa’ la cosa giusta!, l’edizione nazionale della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che nel 2018 compie quindici anni. Un’edizione speciale in cui gli organizzatori hanno deciso di omaggiare i tanti visitatori con l’ingresso gratuito.

Gli espositori brianzoli

Dalla provincia di Monza e Brianza arrivano le buone pratiche che rispettano l’ambiente, valorizzano l’artigianato e conquistano i più piccoli. Ecco chi sono gli espositori.

Da Monza ad esempio ci sono le proposte dedicate al risparmio energetico de Il Portale del Sole che presenta le sue soluzioni a energia solare per grandi e piccole esigenze. Nella stessa sezione, da Brugherio sarà presente per la prima volta Strike, un gruppo di professionisti che propone soluzioni di climatizzazione, riscaldamento e fotovoltaico.

Street Food

Sempre da Monza, nell’area Street Food ritorna Cool Gelateria Naturale che propone gelati artigianali naturali prodotti con materie prime d’eccellenza, nel rispetto della stagionalità.

Sezione pianeta dei piccoli

Nella sezione Il Pianeta dei Piccoli da Concorezzo arrivano i giochi in scatola educativi proposti da CreativaMente, realizzati in Italia e pensati per imparare divertendosi e socializzando. Le componenti ludiche e didattiche caratterizzano così ogni singolo gioco, ad esempio con Pytagora la matematica si trasforma in un puzzle, grazie a Giro Giro Mondo si studia la geografia e si scoprono le tradizioni di un territorio, si apprende l’inglese con Do you play English? e in Furto d’Autore si viaggia alla scoperta del patrimonio artistico italiano.

Da Camparada i pannolini lavabili

Nella stessa sezione, Culla di Teby porta in fiera da Camparada i pannolini lavabili, composti da una soffice mutandina di cotone e da una parte in tessuto tecnico impermeabile ma traspirante che accoglie un inserto assorbente lavabile o gettabile. Sono trasformabili secondo le esigenze in un costumino da bagno totalmente contenitivo.

La sezione Critical Fashion

Da Villasanta arriva Watinoma, organizzazione di volontariato che realizza progetti di sviluppo sostenibile in Burkina Faso, destinati al contrasto della desertificazione, alla costruzione e riparazione di pozzi, all’alfabetizzazione e alla prevenzione della malaria. In Italia promuovono adozioni scolastiche a distanza e programmi di sensibilizzazione e conoscenza della diversità attraverso spettacoli e laboratori di musica, danza e cultura africana.

Ritorna anche Ape Italian Style da Lissone, un brand di moda etica e sostenibile che propone magliette, felpe e cappellini che diffondono messaggi positivi. Sono, infatti, capi di abbigliamento personalizzati con frasi – ad esempio “Il bene genera bene”, “La strada si apre camminando” – caratterizzate dall’invito alla riflessione nella forma di una grafia colorata e vivace. I capi proposti sono anche solidali, perché prodotti con tessuti naturali da cooperative sociali che favoriscono l’occupazione di persone svantaggiate.

Leggi anche:  Protezione civile in campo a Cavenago FOTO

Gioie Lillipuziane da Barlassina

Da Barlassina arrivano le miniature indossabili di Gioie Lillipuziane. Come vuole il nome, sono bijoux di piccole dimensioni che miniaturizzano il mondo culinario dolce e salato, animali, personaggi delle favole e del cinema. Sono realizzati interamente a mano lavorando con paste polimeriche termoindurenti e riservando grande attenzione al dettaglio. Nei giorni di fiera, realizzerà due laboratori per bambini all’interno dello spazio “La collettiva produttiva”.

Ancora gioielli ma di natura differente da Veduggio con Colzano: ÈClo di Claudia Brancato propone bijoux e complementi d’arredo che nascono dal connubio di tecniche classiche di oreficeria e dalla sperimentazione di materiali recuperati e poveri.

Dalla stessa città sarà presente Fitopreparazione Hierba Buena di Ermano Spinelli che si dedica alla produzione di estratti di erbe e di cosmetici con un elevato contenuto di principi attivi, e detergenti ecologici per la casa.

Il turismo consapevole

Nella sezione Turismo Consapevole e Percorsi arriva da Biassono l’associazione Gite in Lombardia che attraverso un portale online promuove le bellezze culturali e naturali lombarde, suggerendo itinerari, esperienze ed eventi per trascorrere il tempo libero alla scoperta delle molteplici risorse del territorio, anche le più segrete. Si può scegliere tra attività sportive, rilassanti o culturali, visite guidate, itinerari a piedi o in bicicletta e gite di gruppo.

Progettazione a km zero

La sezione Abitare Green si arricchisce della proposta di Studio Apeiron di Macherio, uno studio di progettazione e design orientata verso soluzioni a km0. Tra gli esempi l’accordo con il Parco di Monza e altri enti per recuperare il legno di alberi caduti per intemperie, affidando il taglio e la stagionatura a una segheria brianzola, lavorando le tavole con cera d’api locale. Durante questo processo, la provenienza e gli spostamenti di ogni tavola sono tracciati su Google Maps per un doppio scopo: da un lato informare il consumatore, dall’altro calcolare le emissioni di CO2 prodotte dalla lavorazione per compensarle attraverso nuove aree verdi urbane in collaborazione con l’Associazione Selva Urbana di Sesto San Giovanni.

L’orto domestico si scopre in fiera

Infine, da Seregno arriva Contadino Urbano che porta nell’Area Vegan accessori tecnologici e di design per costruire il proprio orto domestico autosufficiente. Sono prodotti che favoriscono la coltivazione di spezie, frutta e verdura tra le mura di casa in modo semplice e veloce, in quanto sono in grado di annaffiare la pianta, fornire la giusta illuminazione e assicurare le sostanze nutritive necessarie.