La generosità di Emis Killa per i bambini malati di tumore. Il cantante brianzolo sostiene l’iniziativa “Dreaming Night for Children” a favore del Programma Internazionale per l’Oncologia Pediatrica (PIOP). In particolare in Italia il ricavato dell’asta benefica che si terrà a Milano il prossimo 12 dicembre sarà destinato al Policlinico San Matteo di Pavia.

La generosità di Emis Killa per i bambini malati di tumore

L’asta dei sogni del nuovo progetto “Dreaming Night for children”, organizzato dalla Fondazione Soleterre e donato da Action Agency, continua ad arricchirsi con nuove experience! Ai nomi già annunciati, si aggiunge l’artista Emis Killa che propone in vista dell’asta benefica propone due ingressi gratuiti per il concerto del 12 dicembre a Roma e un esclusivo meet & greet.

L’experience con Emis Killa sarà disponibile sulla piattaforma di chiarity star a partire da domani, venerdì 7 dicembre, a questo link www.charitystars.com/soleterreonlus

Un progetto benefico il cui ricavato andrà a favore del Programma Internazionale per l’Oncologia Pediatrica (PIOP). In particolare in Italia il ricavato sarà destinato al Policlinico San Matteo di Pavia e al suo reparto di Oncoematologia Pediatrica.

Tante experience attive

Queste le experience al momento attive:

–       Una pizza con il duo comico PIO E AMEDEO;

–       Due ingressi per il concerto del 12 dicembre a Roma di EMIS KILLA con esclusivo meet & greet con l’artista  NUOVA EXPERIENCE

–       l’ingresso ad uno dei concerti dei THEGIORNALISTI con un esclusivo meet & greet con TOMMASO PARADISO;

–       una giornata a Coverciano con la NAZIONALE ITALIANA;

–       assistere ad una partita di pallavolo con la campionessa azzurra MAURIZIA CACCIATORI;

–       un pomeriggio di allenamento con DEMETRIO ALBERTINI e FRANCESCO TOLDO;

–       partecipare ad uno dei prossimi video dei THESHOW;

–       una suggestiva serata all’insegna della magia con ospite a cena il celebre illusionista MARCO BERRY;

–       incontrare i giocatori della squadra dell’INTER e assistere ad un allenamento tecnico;

–       un’esperienza di relax con un trattamento hair terapy presso Coppolino, il nuovo spazio per bambini creato da ALDO COPPOLA;

–       una giornata all’interno della caserma dei vigili dei fuoco di Milano;

–       scendere in campo con i giocatori della squadra del MILAN allo Stadio San Siro di Milano;

Leggi anche:  Regione Lombardia premia il suo piccolo campione

–       accompagnare in campo i giocatori dell’EMPOLI FC durante la partita EMPOLI – INTER.

L’asta a Milano

L’asta di beneficienza si concluderà il 12 dicembre con una speciale serata a Milano presso il Boga’s Space (Via Giordano Rota – angolo via Seprio). Madrina della serata la storica testimonial Natasha Stefanenko, affiancata da Rosario Pellecchia, voce del programma radiofonico “105 Friends” di Radio 105, dall’attore e presentatore Enzo Gilardo. 

Per partecipare alla serata è necessario versare una quota pari a 150 euro, destinata interamente a sostenere la causa.

L’impegno di Soleterre

Fino ad oggi in 10 anni sono stati raccolti oltre 150.000 euro attraverso l’organizzazione di una cena di gala con asta benefica e un charity shop, resi possibili grazie alla storica collaborazione con Acqua group e a donazioni di prodotti da parte di un numero sempre crescente di aziende socialmente responsabili. L’obiettivo della Fondazione Soleterre è raccogliere attraverso il nuovo progetto“Dreaming Night For Children” la cifra totale di 40.000 euro utili per sostenere famiglie in difficoltà durante il periodo terapeutico.

«Esiste qualcosa di più drammatico rispetto alla comunicazione di una diagnosi di cancro per il proprio figlio? Sì, purtroppo – spiega Damiano Rizzi, presidente di Soleterre – Si tratta di una diagnosi che arriva in un momento in cui la famiglia non può sostenere le spese per curare il bambino. Questo accade spesso sia in Italia sia all’estero. In modi differenti, agendo sulla dimensione economico-sociale che determina la qualità delle cure. Per questo motivo i fondi raccolti dall’evento del 12 dicembre saranno destinati in particolare ai nuclei familiari indigenti sostenuti da Soleterre. Se un sogno è simile a un pensiero libero da cui nascono realtà che sembravano prima impossibili, allora grazie ai fondi raccolti anche le famiglie più in difficoltà potranno curare i loro figli senza unire l’umiliazione alla difficoltà del percorso terapeutico. Servono 40 mila euro in pochi giorni. Un sogno? Speriamo sia una bella realtà!».

Per maggiori informazioni www.soleterre.org