L’asd Ginnastica Sampietrina di Seveso scende in campo a sostegno della Onlus “Insieme per Fily”.

Ginnastica Sampietrina a sostegno della Onlus

L’associazione senza scopo di lucro che ha per fine la pratica e l’incremento delle attività sportive dilettantistiche promosse dalla Federazione Ginnastica d’Italia, ha come obiettivo primario quello di promuovere l’attività sportiva e offrire ai bambini e ai ragazzi un’opportunità di aggregazione sana e sicura. L’associazione svolge anche un altro compito, molto importante: educa attraverso lo sport. Disciplina, gioco corretto, rispetto della competizione e degli avversari sono valori fondamentali per il percorso di crescita e formazione di ciascuno di noi.
A questi obiettivi si aggiunge la sensibilizzazione e l’attenzione che la società ha per tutte le persone, ma soprattutto per i bambini, che si trovano ad affrontare percorsi di vita non facili. E’ per questo che la Sampietrina ha deciso di sostenere l’associazione Onlus “Insieme per Fily”. Filippo Finocchio era un ragazzo di 15 anni campione sul campo di calcio e nella vita. Purtroppo il 16 febbraio scorso si è dovuto arrendere davanti ad un avversario più forte di lui, al momento anche più forte dei ricercatori, un “osteosarcoma”. Fily era conosciuto in Sampietrina come il fratello di Noemi, una ginnasta agonista di 10 anni in forza all’associazione.

Tutti uniti per far sorridere i bambini in ospedale

Scopo dell’associazione, fondata dai genitori di Fily, mamma Armida e papà Antonio, è la volontà di aiutare bambini e ragazzi affetti da tumori o altre gravi patologie e delle loro famiglie. Donare un sorriso a chi, in quei momenti, non ha molta voglia di sorridere. Per cambiare la giornata di un piccolo paziente basta poco: un piccolo regalo, una sorpresa, un semplice gesto inaspettato. L’associazione vuole però cercare di aiutare anche chi deve stare vicino ai bambini e che soffre senza far loro capire nulla dell’angoscia che li attanaglia: i genitori. Per chi, per affrontare queste lunghe cure è costretto a venire a Milano da ogni parte d’Italia la situazione è veramente difficile, infatti non tutti hanno familiari o amici che possano accoglierli nei periodi di ricovero dei bambini (l’ospedale può ospitare un solo genitore per ogni paziente pediatrico); trovare una stanza ove l’altro genitore possa riposare qualche ora e rifocillarsi ha costi che non tutte le famiglie possono affrontare, e “Insieme per Fily” vuole aiutare queste famiglie: se i genitori possono affrontare le cure dei figli con meno preoccupazioni, potranno trasmettere loro maggiore serenità e uno spirito positivo che possa aiutare i piccoli pazienti ad affrontare con spirito diverso le difficoltà e le sofferenze della malattia. Purtroppo solo chi è costretto a frequentare il “Centro Tumori” di Milano può capire la sofferenza e le necessità che hanno in quei momenti sia i bambini che i loro genitori. Armida e Antonio vogliono che la loro esperienza sia concretamente a disposizione di chi ne avrà bisogno in futuro: aiutare con il cuore di genitori coloro che soffrono sarà il modo migliore per tener vivo il ricordo ed il sorriso del loro Filippo.

Leggi anche:  Seveso, festeggiato il Dan Daran Dan in ricordo di Matteo Ronzoni

Ecco come aiutare “Insieme per Fily”

La Sampietrina si unisce a questa famiglia e alla loro associazione e invita tutti i simpatizzanti della società a visitare la pagina Facebook “Insieme per Fily”, il sito www.Insiemeperfily.it e in tempo di dichiarazioni a donare il 5×1000 con codice fiscale 91142810158 oppure una donazione al codice IBAN IT91T08377434140000002304928.