A un anno dalla morte di don Antonio Salvioni, la comunità di Villa Raverio (Besana) ha deciso di ricordare il suo storico Pastore in un modo speciale: intitolandogli la palestra dell’oratorio San Giovanni Bosco.

Nel ricordo di don Antonio

Domenica 17 marzo, dopo la messa delle 11 al centro parrocchiale di via Mandioni, si terrà la cerimonia durante la quale verrà scoperta la targa commemorativa dedicata a don Antonio “per ricordarlo e fissare nella memoria il bene da lui compiuto”. Per sabato, invece, è in programma il torneo di volley.

“Va da sé che tutti sono invitati a questo evento commemorativo che avrà il suo centro nella Messa celebrata in oratorio – si legge sull’informatore parrocchiale – Mentre di nuovo lo ringraziamo per quello che è stato tra noi, ci affidiamo alla sua intercessione e a quella dei santi che ha voluto collocare nel nostro oratorio”.

A un anno dalla morte

Don Antonio Salvioni si è spento il 17 marzo dello scorso anno. Storico parroco di Villa Raverio, aveva 86 anni. Era nato a Monza l’8 giugno del 1931 ed ordinato sacerdote il 28 giugno del 1967. Aveva prestato servizio a Pantigliate e Galliate Lombardo prima di prendere le redini della comunità spirituale della frazione fino al 2007. Una guida ed insieme un amico al quale rivolgersi sapendo di trovare conforto, con la porta della sua casa, accanto alla chiesa, sempre aperta.